Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

14
Lun, Ott
Advertisement

Mercedes C200 Coupé, piacere green

GPL
Tipografia

Mercedes C200 Coupé Executive 1.8 Bluefficiency GPL Landi Renzo
Piacere di guida e risparmio in un unica auto non è più una chimera. Oggi gli impianti a gas hanno un’efficienza elevata e sono progettati per l’installazione su vetture sportive con motori ad alta tecnologia. Lo conferma DI-60, ultimo kit ideato da Landi Renzo per modelli con unità a iniezione diretta, che abbiamo provato nella variante GPL sulla Mercedes C200 Coupé Executive.

Modello d’ingresso della gamma sportiva del marchio di Stoccarda, la C200 affascina per la linea filante conferita dal lungo cofano, dal parabrezza a forte inclinazione e dal tetto rastremato che confluisce in modo armonico nella coda compatta dotata di piccolo spoiler. L’esito è una silhouette aerodinamica (CX 0,26) con design che combina in modo equilibrato grinta ed eleganza, merito pure del frontale dominato dalla calandra con al centro la Stella Mercedes supportata dalla doppia lamella cromata orizzontale. Di pregio stilistico sono pure i sottili montanti posteriori e i gruppi ottici, comprese le luci diurne a LED inserite nelle prese d’aria inferiori.

L’abitacolo riprende lo stile garbato esterno con una consolle elegante nella disposizione dei numerosi comandi e una sobria plancia. Elemento che si raccorda al cruscotto grazie alla palpebra dello schermo dell’Infotainment ad alta definizione, piccolo (5,8”) per una vettura premium. Buoni i materiali, assemblaggi e finiture, nonché il comfort conferito dai sedili anteriori con poggiatesta integrati, con trattenimento laterale e regolazione elettrica in altezza e nell’inclinazione dello schienale. Dietro lo spazio per i due ospiti è abbondante per gambe e spalle con qualche limite in altezza. Adeguato il bagagliaio di 450 litri, invariati con l’adozione del serbatoio toroidale da 53 litri (42,2 effettivi) che occupa il vano della la ruota di scorta e che consente autonomie a gas di circa 500 km.

Il posto guida ha sedile e volante regolabili a piacere e concede alla vista un’impronta sportiva grazie al volante in pelle a tre razze con comandi integrati e al cruscotto con tre elementi circolari con cornice bianca. Completa la strumentazione il display con le informazioni di viaggio, compreso il consumo istantaneo. La scarsa visibilità posteriore causata dal padiglione spiovente è agevolata dalla presenza dei sensori di parcheggio.

Il piacere della C200 Coupé si gusta alla guida, grazie all’assetto conferito dal sistema Agility Control che regola in automatico la “durezza” degli ammortizzatori e dello sterzo in base a velocità e stile di guida. Ad andatura ridotta l’assorbimento delle asperità è massimo e conferisce un comfort degno del prestigio del marchio, grazie pure all’elevata servoassistenza al volante. Premendo sul pedale dell’acceleratore il contrasto dello sterzo aumenta e l’assetto diviene rigido per conferire l’adeguata tenuta di strada e sicurezza attiva nella guida sportiva. Comportamento agevolato dai dispositivi elettronici, come i sistemi di controllo di trazione, stabilità e antisbandamento attivo, nonché all’efficienza del sistema frenante a quattro dischi.

A spingere la C200 Coupé è il 1.8 BlueEfficiency, etichetta Mercedes che identifica i modelli a maggiore efficienza, a iniezione diretta della benzina accreditato di 184 CV e prestazioni di rilievo: 225 km/h di velocità massima e 8” per scattare da 0 a 100 km/h. Il maggiore pregio del 4 cilindri è però l’elevata elasticità di marcia conferita dalla coppia massima di 270 Nm disponibile tra 1.800 e 4.600 giri/minuto. Impostazione che consente di riprendere con progressione a partire dai bassi regimi o di viaggiare con rapporti elevati senza dovere agire con frequenza sulla leva del cambio a 6 velocità, per altro precisa negli innesti.

La brillantezza del motore non muta con l’alimentazione a GPL, merito della strategia adottata dal sistema DI-60 che prevede “iniettate” di benzina quando si superano i 4.000 giri: si preservano dall’usura precoce gli iniettori, offrendo maggiore brio agli alti regimi, proprio dove con il gas si ha maggiore calo di potenza. Il tutto senza pesare troppo sul risparmio economico concesso dal GPL. L’apporto della benzina, infatti, è solo ai regimi alti e oscilla da pochi punti percentuali fino al 30-40% quando il carico motore è maggiore, la percentuale media (15%) incide solo in piccola parte sulle spese per il rifornimento.

Scheda Tecnica Mercedes C200 Coupé Executive 1.8 Bluefficiency GPL Landi RenzoOmologata per un consumo di benzina di 6,8 l/100 km (9,5 in città con lo Start/Stop e 5,4 nel ciclo extraurbano), nella nostra prova ad andatura brillante la C200 ha consumato 9,5 l/100 km. Con il commutatore sul GPL, il consumo si tramuta in una miscela composta per 9,28 l/100 km di gas e di 1,64 l/100 km di benzina: la spesa chilometrica di 0,16 euro (con benzina a 1,64 euro/l) scende a 0,085 euro (0,058 a gas e 0,027 a benzina) viaggiando a GPL (0,63 euro/l). La differenza di 0,75 permette di ripagare i 1.600 euro del kit in poco più di 20.000 km. Vantaggio economico che permane nella sfida con la versione a gasolio, la C220 CDI da 170 CV, che risulta più cara all’acquisto (41.091 euro contro 40.680) e richiede un esborso (0,067 euro/km con diesel a 1,52 euro/l) simile a quello a gas valutando il poco credibile dato ufficiale del consumo gasolio di 4,4 l/100 km.

L’allestimento base Executive costa 39.080 euro con una dotazione di serie di rilievo che include anche nove airbag, climatizzatore automatico, cerchi in lega da 17” e impianto hifi con lettore di 20 CD, mp3 e Bluetooth, mentre il navigatore è a pagamento. Ottimo l’equipaggiamento tecnologico comprendente, tra l’altro, il cruise control adattativo, l’Attention Assist che avvisa il guidatore in caso di sonnolenza o stanchezza e i fari bi-xeno ILS con fascio luminoso variabile in base a velocità e percorso. Chi desidera di più può optare per la più accessoriata versione Avantgarde (4.005 euro in più) con navigatore con schermo da 7” e pacchetto sportivo AMG.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS