Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

28
Mer, Set
Advertisement

Caro carburanti: il Governo taglia le accise

Politica
Tipografia

I prezzi dei carburanti hanno raggiunto livelli insostenibili – benzina e diesel sopra 2 euro – tanto da spingere il Governo a decidere il taglio delle accise (decreto legge 21/03/2022, n. 21 Misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina e decreto del Ministero Economia e Finanze 18/03/2022 Riduzione delle aliquote di accisa applicate alla benzina, al gasolio e ai GPL usati come carburanti). 

Per benzina e diesel riduzione di 25 centesimi, a cui aggiungere l’Iva al 22% per un totale di 30,5 centesimi. 
Per il GPL 8,5 centesimi che con l’Iva arrivano a 10,37 centesimi di riduzione. 
Lo sconto è solo per un periodo limitato, stabilito in 30 giorni, fino al 21 aprile, poi prorogato di altri 10 giorni, fino al 2 maggio
Da citare il virtuoso provvedimento della Regione Friuli Venezia Giulia, che ha ulteriormente ribassato i prezzi di benzina e gasolio con un ulteriore taglio delle accise (differenziato a seconda delle zone). Ciò ha consentito di portare la riduzione del prezzo a sfiorare, in alcune zone, i 60 centesimi al litro per la benzina e i 50 centesimi per il gasolio. 
È rimasto escluso il metano, in quanto l’accisa è bassa in virtù delle caratteristiche ecologiche
Ma i prezzi hanno raggiunto livelli tali da costringere diversi impianti a chiusure temporanee. Al momento di andare in stampa restano inascoltati gli appelli degli operatori settore.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS