Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

29
Lun, Nov
Advertisement

Italia: solo 1 auto su 10 è ecologica

Mercato
Tipografia

Ancora poche le auto ecologiche: considerando tutte le propulsioni alternative si arriva al 10,7% del parco circolante, contro il 9,8% del 2019.


Il GPL, con 2.678.656, rappresenta il 6,7% del parco auto, il metano con 978.832 unità il 2,5%, le ibride, a quota 542.728 l'1,4% e le elettriche, 53.579, solo lo 0,1%.
I dati i emergono da “Autoritratto 2020”, pubblicazione statistica ACI che fotografa il parco veicolare di Regioni, Province e Comuni al 31 dicembre 2020.

Regioni, quelle più ecologiche e quelle meno
In valori percentuali, rispetto al totale del circolante, Marche ed Emilia Romagna risultano le regioni più “verdi” - rispettivamente, 21,3% e 20,4%, seguite da Umbria (15,6%) e Veneto (13,3%). Regioni meno “ecologiche”, sono, invece, Valle D’Aosta (3,14%) e Sardegna (3,15%).
In valori assoluti l’Emilia Romagna ha il più alto numero di auto ecologiche (quasi 600mila). Seguono Lombardia (576mila) e Campania (447mila). In coda, Valle D’Aosta (7mila) e Molise (20mila).

Il 9,6% del parco auto ha più di 28 anni
Troppo vecchio e troppo inquinante il parco circolante italiano. I 3 milioni e 800 mila auto – 9,6% del totale – immatricolate prima del 1993. Euro 0 con almeno 28 anni di età. Campania (18,1%), Calabria (15,7%) e Sicilia (14,1%), le regioni più “anziane”. Trentino Alto Adige (2,9%), Valle D’Aosta (3,1%, grazie all’alta percentuale di auto da noleggio) e Veneto (6%), le più “giovani”.

10 anni dopo
Considerando l’evoluzione del parco auto con alimentazioni alternative negli ultimi 10 anni si nota un notevole
incremento delle auto elettriche (circa 35 volte il valore iniziale), ma si tratta ancora di un mercato di nicchia. Evidente anche l’aumento delle alimentazioni a GPL o metano (nel 2020 raggiungono una volta e mezzo il valore del 2011). A partire dal 2013 compaiono anche le nuove alimentazioni ibride benzina e gasolio (i valori degli anni 2011 e 2012 sono stimati), che nel 2020 arrivano a 12 e 20 volte i livelli 2013.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS