Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

25
Mer, Mag
Advertisement

Automotive è cybersecurity

Sicurezza
Tipografia

Sviluppare prodotti e servizi per la cybersecurity dei veicoli OEM (Original Equipment Manufacturer). 


È l’obiettivo della partnership tra Reinova (polo di eccellenza per lo sviluppo e validazione di componenti powertrain elettrico e ibrido) e Block Harbor Cybersecurity, collaudato operatore USA del settore cybersecurity. Le attività di ricerca e sviluppo si svolgeranno presso la sede di Reinova, nella Motor Valley italiana a Reggio Emilia. Lavoriamo a fianco delle aziende di mobility – spiega l’AD Giuseppe Corcionefornendo servizi di sviluppo, testing e validazione di componenti per l’e-mobility che includono moduli e pacchi batteria. Quest’anno segna un punto di svolta nel mercato mobilità e auto connesse per quanto riguarda l’allineamento dei requisiti di cybersecurity nei veicoli per la UE, che ha approvato la UNR 155 (Cyber security and cyber security management system) con entrata in vigore da giugno, segnando una scadenza per gli obblighi normativi di cybersecurity per l’industria automobilistica. Il futuro della connettività, l’elettrificazione e l’autonomia insieme ai corrispondenti modelli di business dipendono dalla cybersecurity. Il processo inizia dall’analisi del progetto e coinvolge l’analisi dei materiali, della struttura e dei concorrenti, con la valutazione degli impatti ambientali e arrivando alla produzione del componente.

LA SICUREZZA NELL’ERA DEI DATI
Con l’avvento dell’e-mobility e dell’auto connessa, la cybersecurity acquisirà più importanza: accanto alla sicurezza dei dati ci sono problematiche relative all’incolumità dei passeggeri, degli individui presenti dove si muovono tali mezzi e delle merci. Il focus dell’azienda è l’auto del futuro: Reinova ha intercettato le nuove esigenze dell’automotive, a partire dalla normativa in fase di messa a punto. Gli standard internazionali richiedono di rilevare e prevenire attacchi informatici e vulnerabilità, durante tutto il ciclo di vita del veicolo.

UN’ACADEMY DEDICATA
Reinova, consapevole dell’importanza della cybersecurity per lo sviluppo della mobilità elettrica e autonoma, sta investendo risorse per l’infrastruttura e la formazione di personale, al fine di creare una specifica Academy in collaborazione con il Gruppo Adecco, agenzia multinazionale per la ricerca, selezione e formazione di personale. 
L’iniziativa – conclude Corcione – consentirà di rafforzare il set di competenze teoriche e pratiche in cybersecurity per contribuire a creare solide basi per la mobilità del futuro: il veicolo connesso sta diventando sempre più complesso con le integrazioni dei sistemi EV (propulsione elettrica) e autonomi.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS