Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

29
Mer, Gen
Advertisement

Il metano e la micro liquefazione di Aspro

Tecnica
Tipografia

Il gruppo integrato di erogatore MID e pompa di spinta.

Presentato a Oil&nonoil Verona 2018 e a numerose dimostrazioni e open day nel corso di quest’anno, il gruppo di liquefazione Aspro si integra ora dell’erogatore di metano e pompa criogenica di spinta.
Il nuovo erogatore di LNG (LNG o GNL dall’inglese Liquefied Natural Gas o Gas Naturale Liquido in italiano, ndr) prodotto da Graf SpA e commercializzato da Aspro Italy ha superato tutti i test funzionali nei laboratori accreditati e ottenuto l’omologazione MID. Viene quindi presentato nella veste definitiva a Oil&nonoil.

UN ITER IMPEGNATIVO
Sviluppare l’erogatore – spiegano alla Aspro – è stato un iter lungo e impegnativo, ma appena si è sparsa la notizia della sua commercializzazione subito sono arrivate le prime soddisfazioni.
Oggi possiamo dire che siamo tra i primi costruttori italiani di erogatori di metano liquido e questo spiega la reazione del mercato che da tempo aspettava un prodotto made in Italy.

I componenti dell’erogatore DLNG11 sono installati in una robusta carpenteria metallica verniciata dove trovano ubicazione tutte le apparecchiature elettroniche e meccaniche.
Inoltre – proseguono – siamo i primi ad utilizzare l’innovativa e moderna catena di misurazione appositamente sviluppata da Micro Motion (gruppo Emerson) per le applicazioni LNG, dotata di doppio misuratore: uno sulla fase liquida e uno sulla fase gassosa.

Risultando un erogatore stand alone, è in grado di interfacciarsi negli impianti che prevedano o meno la pompa criogenica di spinta; infine l’erogatore è idoneo per l’erogazione a tutti i veicoli circolanti, Volvo compresi.

LA POMPA CRIOGENICA DI SPINTA
Abbiamo parlato di pompa criogenica di spinta ed è proprio questa l’altra novità che presentiamo a Roma.
Queste pompe, così come l’erogatore DLNG già descritto, sono il passaggio obbligato per completare l’innovativo gruppo di
liquefazione di gas metano di Aspro. Infatti il liquefattore ha lo scopo, non secondario, di produrre metano liquido, ma il passo successivo è quello di spingere il prodotto liquido nei serbatoi dei veicoli attraverso l’erogatore ponderale.
Ecco perché le pompe centrifughe rappresentano per Aspro Italy un percorso obbligato per fornire a tutti gli operatori un vero e proprio kit di componenti verificati e progettati per lavorare in simbiosi.
Per completare la gamma dei prodotti chiave di un impianto GNL, a Roma Aspro Italy espone anche la pompa criogenica alta pressione a pistoni. Con questa pompa, che trova applicazione in
tutti gli impianti di erogazione di metano gassoso compresso (CNG,Compressed Natural Gas) derivato dal liquido (GNL), l’azienda afferma di poter fornire tutti i componenti
indispensabili per la realizzazione delle applicazioni GNL tradizionali (da serbatoio criogenico) oppure dal suo sistema di liquefazione.

IL COMPRESSORE OIL-FREE PER IDROGENO
Infine a Oil&nonoil Aspro Italy porta anche un compressore oil-free per idrogeno.
Questo perché riteniamo che, nel medio periodo (10/15 anni), il veicolo leggero dovrà migrare verso le “fuel cell” alimentate con idrogeno, sostengono alla Aspro.
Questo compressore comprime l’idrogeno a 400 bar, ma l’azienda sta studiando soluzioni tali da poter arrivare fino a 800 bar.
Abbiamo collaborato attivamente ad un progetto pilota, in esercizio da oltre un anno, per il rifornimento di carrelli elevatori alimentati a idrogeno con produzione per elettrolisi.
Parliamo di una piccolissima produzione, ma siamo a livello sperimentale: il rifornimento dura qualche minuto, quindi è rapido e non ci sono né batterie, né gasolio.
Ora pensiamo di sviluppare un compressore di maggiore portata ovviamente sempre ‘oil-free’. Il futuro è già iniziato.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS