Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

15
Sab, Ago
Advertisement

Federmetano, federazione nazionale dei distributori e trasportatori di metano, nata nel 1948 ha eletto nel luglio scorso un nuovo presidente: Licia Balboni, in precedenza responsabile delle politiche regionali per la stessa Associazione, per i prossimi quattro anni si trova a gestire un momento di grandi cambiamenti nel mondo dell’autotrazione.

L’Italia ospita il 29° World LPG Forum & 2016 AEGPL Congress. In vista di questo importantissimo evento abbiamo rivolto alcune domande a Cécile Nourigat, manager per il settore autotrazione di AEGPL, associazione europea che riunisce gli organismi nazionali che rappresentano gli operatori del Settore GPL (gas di petrolio liquefatto).

Da qualche anno è possibile affiancare i gas per autotrazione al gasolio, che è protagonista del trasporto pesante e commerciale, ma non è affatto esente da problematiche relative all’inquinamento, come ci hanno confermato anche le cronache degli ultimi mesi sul dieselgate.

Dal biogas metano italiano per usi energetici e autotrazione
Il biometano è metano italiano che rifornirà gli autoveicoli alimentati a gas naturale. È ottenuto dal biogas, che grazie a un processo di raffinazione detto upgrading diviene praticamente uguale al carburante attualmente utilizzato in autotrazione. È in fase di completamento il quadro normativo, che spazia dalla produzione  alla composizione del prodotto, dall’incentivazione alla commercializzazione – all’argomento abbiamo dedicato ampio spazio sul numero 121 di Ecomobile.

Abbiamo intervistato Piero Gattoni, presidente del CIB, Consorzio Italiano Biogas e Gassificazione – rappresentativo del comparto della produzione di biogas e gassificazione in agricoltura, www.consorziobiogas.it – che ha attivamente collaborato con le Istituzioni per la redazione della normativa che permetterà di utilizzare il rinnovabile biometano per i trasporti, rendendo di fatto l’autotrazione a gas la più ecologica.

A marzo le immatricolazioni ecofriendly hanno superato le 21.100 unità (+14,4%), 13,1% del totale. Da inizio 2015 totalizzano oltre 60.800 unità (14,2%), con un incremento che sfiora il 18%. Più di 53.000 sono a gas, raddoppiano le elettriche e le ibride crescono del 28%. Abbiamo intervistato Roberto Vavassori, Presidente ANFIA che ha recentemente promosso un convegno sul rilancio del settore automotive in collaborazione con la Presidenza di due Commissioni della Camera, Attività Produttive, Commercio e Turismo e Trasporti, Poste e Telecomunicazioni.

Altri articoli...