Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

21
Gio, Nov
Advertisement

Genova per noi

Turismo
Tipografia

Il centro storico di Genovaè uno tra i più densamente abitati d'Europa, con una struttura urbanistica, nella parte centrale più antica, articolata in undedalodi piazzette e stretti caruggi.

Il vecchio borgo unisce la parte alta medioevale, con i palazzi di governo e la cattedrale di San Lorenzo, al porto in basso ed ai palazzi sontuosi delle compagnie marittime e dei mercanti sul vecchio lungomare. Le strette vie sempre affollate portano alla mente antiche ballate e avventure marinare, ma sono di un fascino unico e struggente anche per la loro poliedrica umanità. Stride, in questo contesto, il tracciato della “sopraelevata” frutto di un mal interpretato furore automobilistico degli anni ’60, ma sembra si sia deciso per un suo interramento che riporterebbe l’antico porto, la lanterna e i “caricamenti” alla sua nobiltà architettonica, sobria e funzionale.

“La Superba” era chiamata e certamente Superba Genova fu e lo è tutt’ora nel suo morbido abbraccio con il suo porto e il suo mare. Repubblica Marinara per 8 secoli rivaleggiò con Venezia e sconfisse Pisa e Amalfi diventando Regina del Mare Tirreno fino a spingersi con le sue colonie e i suoi mercanti a est in Crimea e nel Mar nero, a ovest lungo a costa Spagnola, a sud lungo la costa africana e a nord fino alle Fiandre e oltre.

L’origine del suo nome è controversa. Taluni ritengono sia “Genua” che significherebbe “Sbocco” (sul mare o su un fiume), Alcuni reperti del V secolo a.C., trovati durante la costruzione dello scalo ferroviario di Brignole, dimostrerebbero l’origine “fluviale” della città con le prime popolazione celtiche. Altre fonti parlano di Kainua – che in etrusco significa “Città Nuova” – per una incisione trovata in un vaso etrusco del II secolo a.C. Ma la tradizione classica vorrebbe il nome derivante dal latino Ianua da Giano (Janus) essendo una città con due facce: una verso il mare e una verso il monte.

A prescindere dal nome la storia della città è talmente piena di eventi e vicende che ci vorrebbe una enciclopedia per raccontarla. Ricordiamo solo l’importanza determinate della flotta di Gianandrea Doria nella battaglia di Lepanto, vero discriminate della storia d’Europa, Cristoforo Colombo e le sue scoperte per la storia dell’umanità, Giuseppe Mazzini e il giovane poeta Gofferdo Mameli con il suo “Inno degli italiani” per la storia d’Italia.

Genova, oggi, vive la contraddizione del passaggio nel nuovo millennio ecologico con spirito nuovo e moderno. È tra le prime città ecologiche nella classifica di Legambiente e cerca un giusto equilibrio tra mobilità pubblica e privata, subendo però il grande svantaggio urbano di una “città in salita”. Solo il 3,5% delle auto sono ecologiche (a metano e GPL) ma potrebbe dipendere dalla scarsa rete di rifornimento.

Vista la storica e leggendaria attenzione che i genovesi hanno per il “risparmio”, se adeguatamente assistito, il gas per auto potrebbe avere un successo incredibile, forse solo per ECOnomia piuttosto che ECOlogia, ma sempre di ECO parliamo…

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS