Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

08
Dom, Dic
Advertisement

Da Torino a Pechino (e ritorno) con il Diesel-Metano

Turismo
Tipografia

Il dual fuel è davvero economico oltre che essere ecologico?

Nel 2008 riuscimmo a dimostrare che era possibile andare dall’Italia alla Cina usando solo il GPL. Dieci anni dopo abbiamo deciso di complicarci la vita e tentare un’impresa più difficile: lo stesso viaggio usando il metano come carburante principale.

Dopo un attento studio del percorso abbiamo scelto un veicolo dual fuel che con un’autonomia a metano di 1.200 chilometri, necessari per i rifornimenti anche laddove le stazioni diventavano più rare. 

Grazie alla collaborazione di Piccini Impianti e di Ecomotive Solutions abbiamo allestito la Toyota Hilux che ci ha accompagnato in questa avventura. Il veicolo, diesel Euro 4, si è trasformato, grazie a due bombole di metano da 80 litri, in un dual fuel. L’autonomia di 700-800 chilometri grazie al serbatoio gasolio da 80 litri è stata ampliata a 1200 chilometri. I risultati sui consumi si sono dimostrati migliori sia nell’opzione più inquinante che in quella eco, anche grazie a lente velocità di crociera e al poco traffico delle strade siberiane o dei deserti centroasiatici. 

L’itinerario ci ha visto raggiungere prima l’Oceano Atlantico in Portogallo, poi attraversare tutto il continente euroasiatico fino a Vladivostok sul Pacifico. Nel percorso inverso abbiamo seguito la Via della Seta privilegiando le repubbliche centroasiatiche ricche di metano. Rientrati in Italia i chilometri percorsi sono stati oltre 40.000 in quattro mesi. Attraversati ben 44 confini e 26 nazioni. 

Il consumo medio nel 20% di percorso fatto solo a gasolio è stato di 11,3 chilometri/litro, mentre nell’80% del viaggio in dual fuel 18,5 chilometri con un litro di gasolio a cui va aggiunto il consumo di metano. Dal punto di vista ecologico abbiamo riportato ad emissioni tollerabili un Euro 4 del 2012, mentre il risparmio ogni mille chilometri è stato poco al di sopra del 30%. Nei tratti scelti per il calcolo consumi abbiamo speso 132,63 euro per 1000 Km con il solo gasolio ridotti a 99,98 euro sulle tratte dual fuel. Il calcolo economico è stato effettuato utilizzando il prezzo di gasolio (1,5 Ä/l) e metano (1 Ä/Kg) al momento della partenza da Torino lo scorso giugno.

Nella parte europea del viaggio, grazie alla collaborazione con BTS Biogas, siamo riusciti a rifornirci tre volte in stazioni di biometano. Una bella scommessa da tentare, prima del prossimo decennale nel 2028, sarà percorrere lo stesso tragitto con una percentuale maggiore di biogas rispetto al viaggio di quest’anno.

Molte delle avventure vissute sono raccontate nel libro Eurasia scritto dai protagonisti del viaggio, edito dalla Associazione Culturale Torpec 2008.

 

IL DIARIO DI VIAGGIO E L'AUTORE

Guido Guerrini è viaggiatore, pilota e copilota di auto ad energie alternative. Ha percorso due volte la Torino-Pechino a GPL e poi metano, numerosi drive test invernali negli stati ex sovietici e ha attraversato 60 nazioni su tutti i continenti.

Due volte campione del mondo e due volte campione italiano dei campionati FiaAci Sport destinati alle energie alternative. Ha effettuato il viaggio qui raccontato parte in solitaria e parte con gli storici compagni di viaggio Emanuele Calchetti e Andrea Gnaldi oltre ad altri ospiti per brevi tratte.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS