Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

29
Dom, Nov
Advertisement

Il Cammino Laudato si’: una proposta di ecologia integrale

Turismo
Tipografia

Un cammino di pellegrinaggio alla riscoperta della natura e dei territori: è il Cammino Laudato si’, un’iniziativa dell’Ufficio nazionale per i problemi sociali e il lavoro della Cei e della diocesi di Tursi-Lagonegro, i territori toccati dal pellegrinaggio.

L’ occasione è il 25° anniversario del ProgettoPolicoro, che dal 1995 aiuta i giovani del Sud dell'Italia disoccupati o sottoccupati a migliorare la propria condizione lavorativa tramite la formazione e l'informazione personale e attraverso la fondazione di cooperative o piccole imprese.

L’iniziativa prenderebbe il via dall’estate 2021, condizioni sanitarie permettendo, e prevede sette giornate di cammino scandite da altrettanti temi, le sette C di celebrazione, conversione, crisi, contemplazione, connessioni, cura, comunione. 150 km a partire da Castelluccio Inferiore passando per la valle del Sinni fino ad arrivare alla città marina di Policoro; un bellissimo percorso nella Basilicata più incontaminata che passa anche dalla riscoperta di borghi antichi e centri storici come Chiaromonte, San Giorgio in Lucano, Latronico e Rotondella.

Il Laudato sì, come ogni cammino e pellegrinaggio, è sì una proposta di esperienza spirituale, ma anche un’occasione di incontro con l’altro, con la propria spiritualità e con un territorio spesso poco conosciuto come quello della Basilicata. Tanti buoni motivi, più uno: è un modo di fare attività sportiva assolutamente a impatto zero sulla natura, e nella natura. Inoltre parte del cammino ripercorre un’antica linea ferroviaria dismessa da anni, di recente adibita a pista ciclabile.

La proposta, indirizzata a tutti gli amanti dei cammini: è ovviamente - dice don Bignami direttore dell’Ufficio nazionale per i problemi sociali e lavoro - soprattutto per i giovani, anche perché questa forma di pellegrinaggio normalmente attrae un certo numero di ragazzi, gruppi, scout, parrocchie, ma può anche essere occasione per singoli, famiglie, persone che amano ritagliarsi qualche giorno per fare un’esperienza di cammino.

Un’idea di ecologia integrale che tiene unito e connesso lo sguardo sulla natura, sul recupero dei rapporti sociali, che tanto ci mancano in questo momento storico, e sul territorio italiano, inesauribile risorsa di bellezza, arte e cultura.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS