Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

20
Gio, Feb
Advertisement

Progetto INCIT-EV coordinato dalla Renault: soluzioni innovative di ricarica elettrica presto testate in Europa

Flash News
Tipografia

Il Gruppo Renault annuncia il lancio ufficiale del progetto INCIT-EV, in collaborazione con 32 partner in Europa, con lo scopo di promuovere l’elettromobilità con sperimentazioni, focalizzate sugli utenti, di innovative tecnologie di ricarica per i veicoli elettrici.

7 casi di utilizzo testati in Europa:

Il progetto si protrarrà per 48 mesi, da gennaio 2020 a dicembre 2023, articolandosi in due grandi fasi: una fase di studio delle esigenze e vincoli dei consumatori (che sarà seguita, da Aprile 2020, dallo studio delle tecnologie di ricarica e della loro integrazione nelle infrastrutture) ed una fase di dimostrazione in loco di 7 tecnologie, dal secondo semestre 2022 fino alla fine del progetto.

-Sistema di ricarica induttiva dinamica in ambiente urbano, a Parigi in Francia;
-Sistemi di ricarica ad alta potenza, nella periferia di Tallinn in Estonia;
-“Smart charging V2G” (vehicle-to-grid) ottimizzato, ad Amsterdam e Utrecht nei Paesi Bassi;
-Sistema di ricarica induttiva dinamica in zona periurbana / long-range, a Versailles in Francia;
-Hub di ricarica in un parcheggio per veicoli in car sharing, alla periferia di Torino in Italia;
-Ricarica a bassa potenza V2G (ivi compresi i veicoli a due ruote) e
-ricarica induttiva statica, nelle corsie dei taxi presso l’aeroporto e la stazione centrale di Saragozza in Spagna.

Un progetto di portata Europea lanciato dal gruppo Renault

Per rispondere alla necessità di testare le tecnologie di ricarica in condizioni reali e di strutturare l’ecosistema nel suo complesso, il Gruppo Renault ha deciso di partecipare all’invito a presentare progetti della Commissione Europea, adoperandosi per realizzare un consorzio. Una trentina di industriali, università, istituti, Comuni, start-up e PMI hanno accolto positivamente quest’iniziativa di sperimentazioni focalizzate: un approccio fortemente orientato al consumatore, che consentirà di costruire un nuovo ecosistema e di progettare tecnologie di ricarica che si potranno diffondere facilmente per incentivare lo sviluppo dell’elettromobilità in Europa.

I 33 membri del consorzio, che hanno sede in Germania, Spagna, Estonia, Francia, Italia, Paesi Bassi, Slovenia e Turchia, sono i seguenti: ATOS SPAIN SA, AVERE France, Ayuntamiento de Zaragoza, BIT&BRAIN technologies SL, Bursa Buyuksehir Belediyesi, COLAS SA, Comune di Parigi, Comune di TORINO, Eesti Energia Aktsiaselts, ELES d.o.o. Sistemski operater prenosnega elektroenegetskega omrezja, ENEDIS, EUROVIA Management, EV charged B.V., Vedecom Fondation Partenariale MOV’EOTEC, Fondazione LINKS – Leading Innovation & Knowledge for Society, FPT INDUSTRIAL SPA, Fundación CIRCE Centro de Investigación de Recursos y Consumos Energéticos, GREENFLUX Assets B.V., Gruppo RENAULT, IDNE0 Technologies SAU, Ingeneria y Técnica del Transporte TRIA SA, Institut Français des Sciences et Technologies des Transports, de l’Aménagement et des Réseaux, IREN SPA, Pitpoint EV B.V., Politecnico di Torino, PRIMA ELECTRO SPA, Province Noord-Holland MRAE, PSA ID, QI ENERGY ASSESSMENT SL, Red Eléctrica de España S.A.U., Stadwerke Nordeney GMBH, Univerza V Ljubljani, We Drive Solar.

Un progetto sostenuto dalla Commissione Europea

Il progetto INCIT-EV ha ottenuto il finanziamento dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’Unione Europea nell’ambito dell’accordo di sovvenzione n° 875683. Il Gruppo Renault, che è all’origine del consorzio del progetto INCIT-EV, ne è anche il coordinatore: funge da interfaccia tra la Commissione Europea e tutti i partner e sovrintende lo sviluppo tecnico, il budget e la pianificazione.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS