Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

05
Dom, Apr
Advertisement

Batterie, 3,2 miliardi per un progetto europeo

Flash News
Tipografia

La Commissione Europea ha approvato un progetto di comune interesse europeo (Ipcei, Important Projects of Common European Interest) per sostenere la ricerca e l’innovazione nel settore delle batterie, il cui completamento è previsto per il 2031.

I sette Stati membricoinvolti – Belgio, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Polonia e Svezia – erogheranno nei prossimi anni finanziamenti fino a circa 3,2 miliardi per la sua realizzazione, che ci si aspetta possa mobilitare 5 miliardi supplementari di investimenti privati e coinvolgerà 17 partecipanti diretti oltre a 70 partner esterni. Nel 2017 la Commissione aveva varato la European Battery Alliance con gli Stati membri e i rappresentanti dell’industria interessati e nel maggio 2018 aveva adottato un piano d’azione strategico per le batterie, nel quale rientra il progetto approvato. 

Margrethe Vestager, commissaria per la Concorrenza: La produzione di batterie in Europa riveste un interesse strategico per l’economia e la società dato il suo potenziale in termini di mobilità pulita e di energia, creazione di posti di lavoro, sostenibilità e competitività. I partecipanti al progetto e i loro partner concentreranno il loro lavoro su quattro settori: materie prime e materiali avanzati, celle e moduli, sistemi di batterie, ridestinazione, riciclaggio e raffinazione.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS