Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

04
Ven, Dic
Advertisement

Debutta la ricarica elettrica facile di FCA grazie all’Easy Wallbox™ di ENGIE Eps

Flash News
Tipografia

Da oggi ricaricare a casa le auto elettriche o ibride plug-in non è più un problema: grazie alla Easy WallboxTM, realizzata da ENGIE Eps in esclusiva per Fiat Chrysler Automobiles, è possibile ricaricare immediatamente la vettura nuova appena ritirata dalla concessionaria, senza nessuna modifica all’impianto elettrico. Il nuovo dispositivo di ricarica è infatti plug-and-play quindi immediatamente funzionante, aspetto fondamentale per la diffusione dell’elettrificazione domestica.

Per presentare il congegno in modo da fare comprendere la facilità di installazione e di utilizzo, FCA ed ENGIE Eps hanno portato una Jeep® Renegade 4xe e una Easy WallboxTM in una località dove non ci si aspetta possa arrivare un’auto elettrificata e il suo impianto di ricarica: lo splendido scenario della Piana di Vigezzo (nell’omonima valle nell’alto Verbano Cusio Ossola) a quasi 1.800 metri di altitudine, punto di arrivo della più lunga funivia a cavo continuo d’Europa che presto sarà illuminata al 100% con “elettricità green” grazie a ENGIE Eps.
Dopo aver agevolmente risalito e disceso un ripido percorso innevato in modalità elettrica e in piena sicurezza, la Jeep Renegade 4xe è stata collegata a una Easy WallboxTM installata di fianco all’arrivo dell’impianto di risalita, di fronte al panorama mozzafiato delle Alpi.

“Abbiamo voluto dimostrare – ha spiegato Carlalberto Guglielminotti, CEO di ENGIE Eps, durante la conferenza stampa di presentazione del dispositivo – che le Jeep non conoscono ostacoli e che grazie alla tecnologia di Easy WallboxTM è possibile fare il pieno di energia anche ad alta quota, in un rifugio di montagna e a temperature sotto zero”.

Easy WallboxTM può operare plug-and-play senza nessuna modifica con una semplice presa shuko (fino a 2,2 kW). Inoltre con una linea elettrica dedicata, opera fino a 7,4 kW: per caricare l’auto più velocemente senza dover acquistare un altro dispositivo. Come funziona? Si installa con due tasselli, si connette semplicemente alla rete elettrica e permette di ricaricare le batterie della vettura senza eccedere la potenza contrattuale né i limiti normativi. Per di più, con un intervento non invasivo dell’elettricista, permette di utilizzare solo la potenza disponibile in casa in tempo reale, evitando ogni rischio di blackout.

“Easy WallboxTM – ha proseguito Guglielminotti – è un brevetto ENGIE Eps in esclusiva per FCA, il frutto delle attività dei circa 100 tra ingegneri e ricercatori che da oltre 15 anni, in sinergia con i Politecnici di Torino e Milano, permettono alla tecnologia italiana di ottenere un’eccellenza riconosciuta a livello mondiale”.

Risale al 2017 la partnership di ENGIE Eps con Fiat Chrysler Automobiles, che già da alcuni mesi è operativa nella regione EMEA con la direzione e-Mobility, per gestire nel miglior modo possibile il cambiamento in atto e per coordinare tutte le attività collegate alla mobilità elettrica. “Il cammino intrapreso – ha illustrato Roberto Di Stefano, responsabile di e-Mobility in FCA – non è la semplice elettrificazione dei veicoli, ma un modo completamente differente di intendere l’uso dell’auto e la mobilità in generale”. Sono numerosi i modelli elettrici e ibridi in arrivo: dalle Fiat Panda e 500 Hybrid già in vendita alle Jeep Renegade e Compass PHEV che lo saranno nella prima metà dell’anno, fino alla nuova 500 e al Ducato completamente elettrici che arriveranno più avanti. Sono il primo, fondamentale tassello di una strategia completa e articolata, un nuovo modo di concepire la mobilità che mette al centro l’ambiente senza perdere di vista le necessità del cliente.

“Per questo motivo – ha continuato Di Stefano – FCA sta componendo un vero e proprio ‘ecosistema’ di prodotti e servizi in grado di soddisfare le aspettative di chi utilizzerà le vetture elettriche ed elettrificate, per trasformare l’uso di queste auto in un’abitudine diffusa e consolidata”. La partnership con ENGIE Eps – emblematica di questo nuovo modo di operare – comprende la realizzazione nell’impianto FCA di Mirafiori a Torino sia del più grande progetto sperimentale Vehicle to Grid (V2G) al mondo, sia della “Solar Power Production Unit” in collaborazione anche con ENGIE Italia.

“Grazie al progetto pilota V2G - ha concluso Di Stefano – stiamo realizzando un asset composto a regime da 700 veicoli elettrici, in grado di produrre 25 MW di potenza energetica ed erogare servizi di stabilizzazione alla rete elettrica mentre i veicoli non sono utilizzati. Invece, i pannelli fotovoltaici del secondo progetto (installati su 120 mila metri quadrati di tetti e a copertura di 1.750 parcheggi, 30 mila metri quadrati) saranno in grado di produrre 15 MW di potenza energetica, contribuendo alla riduzione delle emissioni per oltre 5 mila tonnellate di CO2 all’anno e fornendo energia sostenibile per la carica dei modelli elettrificati prodotti a Mirafiori.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS