Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

16
Sab, Gen
Advertisement

Assogasmetano: “Anche in Italia il metano self service diventa realtà”

Flash News
Tipografia

Dopo l’approvazione ministeriale e l’apertura del portale #iovadoametano gestito da SNAM, finalmente i veicoli alimentati a metano potranno usufruire del servizio self service, proprio come quelli dei carburanti tradizionali.

Questo afferma ancora una volta che il metano è una realtà importante e sicura.
E’ la dichiarazione a caldo di Flavio Merigo, presidente di Assogasmetano, che racconta come si è arrivati a questo traguardo.
“Non è stato un percorso facile ma il fatto che l’Italia è un benchmark del settore nel mondo ha comportato che tutto fosse soppesato con attenzione. La possibilità di operare il servizio di erogazione in modalità self H24 sia in modalità presidiata che non presidiata era già prevista dal DM 31/03/2014, ma quel decreto non fu applicato a causa principalmente dell’onerosità che l’adeguamento tecnologico rappresentava per la stazione ma, soprattutto, per il riconoscimento del soggetto che usufruiva del servizio, condizione ritenuta indispensabile dai ministeri competenti.
Nel Giugno 2017, anche su input di NGV Italy, per trovare una soluzione ragionevole e superare gli ostacoli che non avevano permesso la diffusione su larga scala del precedente Decreto, è stato riattivato il gruppo di lavoro che, tra l’altro, ha lavorato tenendo in considerazione i requisiti della Direttiva Dafi e di adeguamento del settore distributivo a quello degli altri Paesi Europei.
Dopo numerosi incontri, nel corso dei quali le modalità di identificazione hanno rappresentato, come in precedenza, il principale punto di discussione, Assogasmetano, in rappresentanza degli operatori del settore della distribuzione ha lealmente contribuito al testo poi diventato decreto (2019) richiedendo che il servizio potesse essere erogato coniugando la massima sicurezza degli gli utenti con quella gli stessi distributori.”
La conclusione dell’iter autorizzativo e l’apertura del portale www.iovadoametano.it, oggi operativo, oltre a rappresentare un successo del gruppo di lavoro, è anche un vantaggio per gli utenti del settore.
Le novità introdotte sono molte. Innanzitutto chi intenderà usufruire del servizio dovrà accreditarsi accedendo al portale, che dopo un breve tutorial istruttivo permetterà l’accesso.
Durante il rifornimento gli utenti potranno, in ogni istante, richiedere assistenza o segnalare inconvenienti, malfunzionamenti ed anche richiedere l’intervento fisico di un operatore qualificato.
Le stazioni di servizio saranno dunque modificate tecnologicamente, con particolare riguardo alle modalità di riconoscimento dell’utente e del veicolo durante le operazioni di rifornimento.

E’ un momento di svolta per la rete distributiva del metano, che conta attualmente 1.435 impianti ed è oggi chiamata a cogliere questa opportunità implementando, dove possibile, il self-service H24.
Una mappa dei punti vendita dotati del servizio sarà disponibile e costantemente aggiornata sul portale ecomotori.net .
Assogasmetano sta inoltre selezionando alcuni punti vendita per la sperimentazione di un servizio che SNAM ha individuato a livello nazionale: mettere a disposizione dei propri utenti la possibilità di effettuare il rifornimento anche oltre il normale orario di apertura.
Una novità per cui Assogasmetano lascia le porte aperte a chiarimenti normativi e tecnici.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS