Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

27
Sab, Feb
Advertisement

Regione Lombardia: incentivi per l’acquisto di veicoli a basso impatto ambientale

Flash News
Tipografia

In data 8 febbraio 2021 la Giunta della Regione Lombardia, su proposta dell’assessore all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, ha approvato la delibera che destina 36 milioni di euro, di cui 18 per il 2021 e altrettanti per il 2022, al rinnovo del parco veicolare lombardo con veicoli a basso impatto ambientale.


La delibera definisce i criteri per incentivare l’acquisto di autovetture a bassissima o a zero emissione. Punto nodale è la pubblicazione di un bando per la sostituzione dei veicoli commerciali più inquinanti. Dall’11 febbraio è aperto, sulla piattaforma www.bandi.regione.lombardia.it, l’avviso pubblico per la profilazione dei rivenditori dei veicoli, mentre il 20 febbraio sarà pubblicato il bando attuativo, attraverso il quale i cittadini possono prendere conoscenza dei contenuti delle promozioni. Dal 1° marzo, giorno di apertura del bando, sarà quindi possibile presentare le domande e accedere ai contributi, che saranno erogati poi tramite uno sconto diretto da parte del venditore/concessionario, che riceverà il rimborso dalla Regione. L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto per l’acquisto di autovetture di nuova immatricolazione o già immatricolate successivamente al 1° gennaio 2020, intestate ad una casa costruttrice di veicoli o a un venditore/concessionario (di categoria M1), in base ai valori di emissione degli inquinanti Pm10, Nox (ossido di azoto) e Co2 (anidride carbonica).
Gli incentivi per classi di appartenenza delle auto sono i seguenti:
8.000 euro per auto a zero emissioni, 4.000 euro (senza radiazione);
5.000 euro per auto con emissioni di Co2 ≤60 g/km e NOX ≤ 85.8 mg/km;
4.000 euro per auto di Co2 ≤60 g/km e con NOX ≤ 126 mg/km;
4.000 euro per auto con emissioni 60<Co2≤110 g/km e con NOX ≤ 85.8 mg/km;
3.000 euro con emissioni 60<Co2≤110 g/km e con Nox ≤ 126 mg/km;
3.000 euro con emissioni 110<Co2≤145 g/km e con Nox ≤ 85.8 mg/km;
2.000 euro con emissioni 110<Co2≤145 g/km e con Nox ≤ 126 mg/km.
L’agevolazione prevede anche l’acquisto, con eventuale radiazione, di ciclomotori e motoveicoli ad alimentazione esclusivamente elettrica, ad emissione zero. A questa tipologia di mezzi sono stati riservati 1,8 milioni di euro sia per il 2021 che per il 2022.
Quello qui esposto è un primo pacchetto di incentivi al quale si aggiungeranno interventi per 64 milioni di euro. Prioritario, secondo quanto affermato dall’assessore Cattaneo, sarà l’avvio di un bando per la sostituzione dei veicoli commerciali più inquinanti, seguito dal finanziamento dei bandi per le colonnine di ricarica destinate agli enti pubblici, quelli per sostituire le caldaie inquinanti degli immobili pubblici e realizzare impianti e reti locali a biomassa per la produzione e distribuzione di energia e quello per la deimpermeabilizzazione del suolo, con alberatura e rinverdimento delle aree pubbliche, per contrastare il cambiamento climatico.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS