Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

27
Sab, Feb
Advertisement

Firenze: tra nuovi divieti ed incentivi

Flash News
Tipografia

Dal prossimo 31 marzo i veicoli diesel inquinanti, fino a Euro 4, non potranno più circolare nel centro storico di Firenze e nella fascia dei viali di circonvallazione tra viale Amendola-Giovine Italia e piazza della Libertà.


L’obiettivo è diminuire le emissioni di biossido di azoto e migliorare la qualità dell’aria nell’agglomerato fiorentino. L’assessora Cecilia Del Re ha, infatti, dichiarato che «questa pandemia ci ha dimostrato quanto sia importante prendersi cura della qualità dell’aria, anche del contesto urbano in cui viviamo: alcuni studi dimostrano infatti come il Covid si sia diffuso più velocemente nei territori maggiormente inquinati da un punto di vista atmosferico».
Il divieto, in vigore nei giorni feriali dalle 8.30 alle 18.30, non si applica ai mezzi condotti dagli over 70 e altre categorie specifiche, mentre per i residenti nelle zone off limits è prevista una deroga per 18 mesi. Avranno, quindi, tempo fino al 30 settembre 2022 per accedere ai 3,5 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione Toscana per incentivare la sostituzione dei veicoli inquinanti e comprarne uno a norma.  
Il comune di Firenze emetterà due bandi validi fino a fine giugno: il primo destinato a privati; il secondo ai soggetti giuridici. I veicoli ammessi al contributo saranno quelli con alimentazione elettrica, ibrida, a gas, bifuel o a benzina ed essere conformi alla categoria Euro 6. I contributi saranno erogati solo per acquisti con contestuale rottamazione di un’auto appartenente alle categorie sottoposte a divieto.
Per maggiori informazioni andare sul sito ufficiale del Comune di Firenze dove sarà possibile consultare il bando in uscita tra un paio di settimane.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS