Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

17
Sab, Apr
Advertisement

1,2,3: via alla Formula E

Flash News
Tipografia

Il 26 e 27 febbraio è ripartita la Formula E 2020-2021 con un doppio round a Diriyah, in Arabia SauditaLa competizione automobilistica al 100% elettrica è divenuta da questa stagione campionato mondiale.  

 

Il percorso è stato allestito per la terza volta consecutiva negli storici dintorni di un sito dichiarato patrimonio mondiale dell’Unesco, a ridosso del deserto. Stavolta, però, il doppio appuntamento e il paesaggio circostante sono stati più suggestivi del solito perché le gare per la prima volta si sono svolte al buio, grazie a un evoluto impianto di illuminazione a LED. Questa tecnologia a bassa potenza ha permesso una riduzione del consumo energetico del 50% rispetto alla tecnologia non LED in quanto l’energia proviene completamente da fonti rinnovabili. 

Tra i 24 piloti e i 12 team in gara abbiamo: 

-        Mahindra Racing con i piloti Alex Lynn e Alexander Sims

-        Audi Sport ABT Schaeffler con Lucas Di Grassi e René Rast

-        BMW i Andretti Motorsport con Maximilian Günther e Jake Dennis

-        Dragon / Penske Autosport con Sérgio Sette Câmara e Nico Müller

-        DS Techeetah con Jean-Éric Vergne e António Félix da Costa 

-        Envision Virgin Racing con Robin Frijns e Nick Cassidy 

-        Jaguar Racing con Sam Bird e Mitch Evans 

-        Mercedes EQ Formula E Team con Stoffel Vandoorne e Nyck De Vries 

-        NIO 333 Formula E Team con Oliver Turvey e Tom Blomqvist 

-        Nissan e.dams con Oliver Rowland e Sébastien Buemi 

-        ROKiT Venturi Racing con Norman Nato e Edoardo Mortara 

-        TAG Heuer Porsche Formula E Team con André Lotterer e Pascal Wehrlein 

Il primo round del Campionato mondiale di Formula E ha visto vincitori Nyck De Vries (Mercedes EQ Formula E Team) al primo posto seguito poi da Edoardo Mortara (Rokit Venturi Racing) e Mitch Evans (Jaguar racing). Sono invece saliti sul podio del secondo round i piloti Sam Bird (Jaguar racing), Robin Frijns (Envision Virgin racing) e António Félix Da Costa (DS Techeetah)

Dopo il doppio appuntamento in Arabia, la Formula E arriverà in Italia per l’E-Prix di Roma, previsto per il prossimo 10 aprile. Seguiranno poi Valencia (Spagna) il 24 aprile, il Principato di Monaco l’8 maggio, Marrakech (Africa) il 22 maggio e Santiago (Cile) con un doppio appuntamento il 5 e 6 giugno. Queste sono le tappe confermate finora, le successive sono in attesa di una conferma che verrà presa all’inizio della primavera. Il campionato dovrebbe concludersi il 25 luglio con l’E-Prix di Londra. 

È possibile assistere in diretta alla competizione su Sky Sport Uno e contemporaneamente in chiaro sul 20 con repliche su Italia 1. 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS