Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

05
Lun, Dic
Advertisement

Nel 2021 Volkswagen ha consegnato il numero di auto elettriche più alto di sempre e segnando il raddoppio: oltre 369.000 unità (+73% rispetto al 2020), di cui circa 106.000 ibride plug-in (+33%) e 263.000 totalmente elettriche (+97%).

Sono 5.496 le Spring immatricolate in Italia dalla sua commercializzazione nel secondo semestre del 2021. Con oltre il 7% di Market Share, Dacia Spring, in meno di un anno, ha conquistato la quarta posizione sul mercato dei veicoli ad alimentazione 100% elettrica e la terza posizione sul mercato delle autovetture elettriche vendute a privati con 4.194 immatricolazioni ed una Market Share di oltre il 12%.


“Anche nel 2022, intendiamo attirare l’attenzione della nostra rete sul service ed essere ancora più presenti. Vogliamo dare più servizi e continuare a sviluppare il supporto professionale fornito dal nostro sistema per lavorare sulla qualità della riparazione”. Lo ha detto il presidente di AsConAuto (Associazione Consorzi Concessionari Auto) Fabrizio Guidi osserva a Bari in occasione della partecipazione al Digital Dealer Tour.

A pochi giorni dalla chiusura della COP26 di Glasgow, lo scorso 18 novembre il Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile Giovannini ha firmato due decreti per la trasformazione in senso ecologico dei mezzi dell’autotrasporto e per una maggiore sicurezza stradale. Si attende ora la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Westport Fuel Systems si è aggiudicata la gara d’appalto indetta da Naftal, filiale di Sonatrach, la società nazionale algerina Oil & Gas: una fornitura (prodotta in Italia) di 60.000 sistemi di gas di petrolio liquefatto (GPL) nei prossimi 18 mesi, con relativi ricambi, valore complessivo circa 9 milioni.

È entrato in esercizio a Ravenna il deposito costiero small scale di gas naturale liquefatto (GNL) partecipato al 51% da PIR (Petrolifera Italo Rumena), al 30% da Edison e al 19% da Scale Gas, controllata di Enagás

Altri articoli...