Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

10
Ven, Apr
Advertisement

Il clima di allarme generalizzato ha bloccato gli spostamenti turistici e per lavoro nel nostro Paese: disdette già gran parte delle prenotazioni per il break pasquale. Pesanti ripercussioni in vista anche per le flotte aziendali e per il noleggio veicoli, che ogni anno immatricola il 25% delle auto nuove.

Dopo l’inizio dei lavori di costruzione delle stazioni di ricarica DC (a corrente continua) lo scorso gennaio, FedEx Corp. (NYSE: FDX) ha annunciato l’avvio della fase successiva del suo piano di incremento dei veicoli elettrici nella flotta. Sulla base di un accordo con Chanje Energy Inc., la società intende elettrificare 42 filiali FedEx in California realizzando così uno dei più grandi sviluppi messi in atto fino ad a oggi, da una flotta commerciale per la realizzazione.

 

Una decisione improvvisa, ma per certi versi anche attesa, dopo le ultime vicende che, fra l’altro, hanno portato all’annullamento di molti eventi prestigiosi del motorsport internazionale.

Da oggi ricaricare a casa le auto elettriche o ibride plug-in non è più un problema: grazie alla Easy WallboxTM, realizzata da ENGIE Eps in esclusiva per Fiat Chrysler Automobiles, è possibile ricaricare immediatamente la vettura nuova appena ritirata dalla concessionaria, senza nessuna modifica all’impianto elettrico. Il nuovo dispositivo di ricarica è infatti plug-and-play quindi immediatamente funzionante, aspetto fondamentale per la diffusione dell’elettrificazione domestica.

Altri articoli...