Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

15
Sab, Ago
Advertisement

Motorshow, con il 2017 è già arrivederci

Eventi
Tipografia

Successo per il Motorshow, dopo due anni di assenza: dal 3 all’11 dicembre più di 200 mila visitatori, 43 marche auto, 200 espositori, 12 le anteprime nazionali ed oltre 35mila test drive.

L’Alfa Romeo Giulia auto più fotografata, in vetta alle richieste di prova. Entusiasmo anche per le supercar come Lamborghini e Pagani. Frequentatissima la sezione Passione Classica, con le auto che hanno fatto la storia.

Folto pubblico all’area 48 Motul Arena dove si sono sfidati i grandi nomi del motorsport: 30 gare, 300 piloti e finale con il trofeo Memorial Bettega, vincitore Elfyn Evans.

Interessanti gli approfondimenti: strategie di marketing per favorire la ripresa, digitalizzazione del mercato dell’auto, temi economici, connettività, innovazioni e nuove tecnologie. Intervenute anche le Associazioni di categoria con assemblee e dibattiti. La prossima edizione è già fissata dal 2 al 10 dicembre 2017.

Franco Boni, Presidente BolognaFiere: Abbiamo riportato a Bologna un evento che ha il DNA della Motor Valley emiliana. Lo chiedevano la città, il territorio e il pubblico degli appassionati: BolognaFiere soprattutto ci ha creduto. Il mercato ci ha aiutato, le case automobilistiche e tanti espositori ci hanno dato fiducia e la grande affluenza ci ha premiato.

 

Convegno su GPL e metano

Il convegno Metano e GPL: l’ibrido che fa bene all’ambiente. Perché rilanciare una eccellenza italiana, promosso da Assogasliquidi, Assogasmetano e Federmetano è stato moderato dal consulente ambientale Giovanni Leporati, mentre i lavori sono stati aperti da Raffaele Donini, Assessore ai Trasporti Regione Emilia Romagna, seguito dagli interventi su analisi e prospettive di Vincenzo Conte, responsabile Relazioni Esterne Econometrica e Raimondo Orsini, Direttore Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile.

Le associazioni si sono interrogate su come affrontare il delicato momento dei carburanti alternativi, le cui immatricolazioni, in un contesto generale di crescita, si muovono in controtendenza riportando significativi cali nella domanda. Licia Balboni, presidente Federmetano, ha rimarcato come l’impiego di metano e GPL sia strategico per lo sviluppo del settore automotive, anche grazie a nuove opportunità quali GNL e biometano: la filiera italiana della componentistica e della tecnologia dei motori a gas, leader nel mondo, vanta una buona penetrazione nel contesto energetico del Paese ma è necessario puntare su queste tecnologie, affinché metano e GPL diventino a pieno titolo gli attori strategici di una nuova mobilità.

Per Paolo Vettori, presidente Assogasmetano, sebbene il settore del gas per autotrazione occupi 30.000 addetti e sia un’eccellenza italiana, molto può essere ancora fatto a livello comunicativo per far passare il messaggio che i veicoli a gas rappresentano una soluzione che può contribuire in maniera efficace a diminuire l’impatto ambientale dei trasporti.

Francesco Franchi, presidente Assogasliquidi, ha evidenziato che i settori dei carburanti alternativi devono lavorare insieme per raggiungere gli obiettivi di sviluppo comuni. Bisogna intervenire in maniera importante puntando su carburanti già disponibili come GPL e metano: hanno un impatto ambientale ridotto e soprattutto richiedono bassi investimenti rispetto agli altri. Imprese e Istituzioni, anche alla luce della recente direttiva UE sui carburanti alternativi, devono mettere in campo le iniziative necessarie a sviluppare il mercato, contribuendo al miglioramento delle condizioni ambientali e alla diversificazione delle fonti energetiche del nostro Paese.

L’onorevole Gianluca Beneamati, Commissione Attività Produttive della Camera, si è espresso sul futuro dei motori a gas: L’uso del gas è importante non solo per ridisegnare il portafoglio energetico del nostro Paese, ma anche per rendere più efficiente e sostenibile l’intero settore dei trasporti. Da questo punto di vista, i veicoli a gas rappresentano un’opzione vincente a medio termine nella fase di transizione dai combustibili fossili alle energie rinnovabili.

Sono inoltre intervenuti Giuseppina Gualtieri, Presidente e Amministratore Delegato Tper con un’analisi sul ruolo del metano e del GPL nelle strategie dell’azienda di trasporto pubblico e Paolo Ferrecchi, Direttore Generale Direzione Cura del Territorio e dell’Ambiente Regione Emilia-Romagna, che ha parlato della diffusione del metano. Maria Fiorentino e Pietro Maresca, Amministratore e Consigliere di Maresca e Fiorentino, Concessionaria CNH - Iveco Bus Emilia Romagna, Marche, Toscana e Umbria, hanno approfondito il ruolo delle concessionarie auto e veicoli commerciali per favorire lo sviluppo dei veicoli a gas e chiesto un maggiore sostegno da parte delle istituzioni locali. Giuseppe Corricelli, Amministratore Delegato di Powerjet LPI, ha presentato la tecnologia che abbina l’alimentazione a gas a quella diesel. In conclusione sono giunti anche i saluti del Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, che ha sottolineato come metano e GPL siano le soluzioni d’elezione per migliorare la qualità della vita nei centri urbani.

 

Un riconoscimento alle energie alternative

Al Motorshow Ecomobile e Consorzio Ecogas hanno conferito un riconoscimento agli equipaggi che si sono cimentati con successo per le categorie GPL e metano nel Campionato Italiano Energie Alternative, attribuito sulla base dei risultati raggiunti nelle tre gare italiane di regolarità su strada: gli Ecorally di Sanremo, Bolzano e San Marino-Montecarlo.

Premiati Massimo Liverani e Valeria Strada per il GPL e Fabio Loperfido con Alessandro Moretti per il metano. A seguire per il GPL Fulvio Maria Ballabio e Fulvio Ciervo, Guido Guerrini e Francesca Olivoni e infine Massimiliano Sorghi e Deda Fogeldeki. Per il metano l’Ecorally che ha visto la partecipazione più numerosa è stato quello di San Marino-Montecarlo ed Ecomobile ha riconosciuto l’impegno dei giornalisti Stefano Panzeri e Alessandro Balestra, di Mario Montanucci Pignatelli con Annalisa Zortea e di Sergio Barducci, capo redattore della Tv di Stato di San Marino, che ha gareggiato insieme a Gianluca Dolcini. Le classifiche ufficiali del Campionato italiano energie alternative hanno confermato il primo posto di Liverani-Strada per il GPL e di Lo Perfido-Moretti per il metano.

La premiazione è avvenuta il 2 dicembre allo stand Confartigianato Autoriparazione-ConfMotori Sistema dopo la presentazione del sodalizio tra Montecarlo Automobile, casa costruttrice di supercar del Principato di Monaco e Tecno, scuderia automobilistica bolognese che ha gareggiato in F3, F2 e F1 tra il 1966 e il 1973, che si uniscono con base nel Principato. La Montecarlo Engineering Racing Team, divisione sportiva del nuovo soggetto – Tecno-Montecarlo – debutta il 9 aprile nella Peroni Race 3 Ore Endurance Champions Cup, al volante il patron Fulvio Maria Ballabio insieme a un’altra figura che ha fatto la storia delle corse, Nanni Galli, a bordo di un bolide alternativo: il prototipo in carbonio Tecno-Montecarlo 001 W 12 energie alternative a GPL monofuel 6.000 cc, capace di 600 hp.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS