Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

14
Lun, Ott
Advertisement

Quando l’economia è green e circolare

Eventi
Tipografia

Una piattaforma dedicata all’economia circolare e alle energie rinnovabili, punto di riferimento europeo per imprese e istituzioni alle prese con la transizione.

Così si configurano i saloni Ecomondo e Key Energy firmati Italian Exhibition Group, alla Fiera di Rimini dal 6 al 9 novembre.

Innovazione, business internazionale e contenuti scientifici hanno contraddistinto quella che all’inaugurazione il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa ha definito la grande Expo dell’economia circolare.

Un mondo concretamente rappresentato da grandi aziende, strutture consortili, startup. Realtà che già oggi sono sul percorso virtuoso di chi adotta un’impronta green nei propri modelli economici.

129.000 mq espositivi, presenze in crescita del 4% e operatori provenienti da 115 Paesi: il 70% dall’Europa, 9% dal bacino del Mediterraneo, con importanti partecipazioni anche da Cina e Federazione Russa.

Nei padiglioni sono state protagoniste le proposte tecnologiche e industriali del nuovo paradigma dell’economia, presenti anche alla Città Sostenibile, dove sono state riunite le eccellenze disponibili per le smart cities.

Apprezzati i contenuti industriali e scientifici e la presentazione dei programmi europei più avanzati sul ciclo dei rifiuti, sulla bioeconomia e sulle energie rinnovabili, oltre ai vari obiettivi definiti per il 2018: strategia europea sulla plastica, gestione e valorizzazione della risorsa idrica, bonifica di suoli, la riqualificazione di siti e aree portuali, prevenzione e gestione del rischio idrogeologico, trattamento e purificazione dell´aria indoor e outdoor, monitoraggio di emissioni, efficienza energetica. 

Nelle prime due giornate si sono svolti gli Stati Generali della Green Economy, che hanno posto l’accento sulle prospettive degli investimenti green, evidenziando che 7-8 miliardi l´anno di investimenti pubblici nei prossimi 5 anni attiverebbero 21,4 miliardi di investimenti privati e 440mila nuovi posti di lavori l´anno.

La Piattaforma Tecnologica Nazionale Biometano ha invece organizzato un convegno per ribadire la centralità del gas rinnovabile nella strategia Clima-Energia europea e nazionale. All’attenzione degli intervenuti i contenuti della proposta presentata alla Commissione europea sul tema.

Le prossime edizioni di Ecomondo e Key Energy si svolgeranno dal 5 all´8 novembre 2019, sempre a Rimini.

 

Biometano da rifiuti organici, CIC: “8 impianti in Italia entro fine anno”

Il CIC, Consorzio Italiano Compostatori, ha fatto il punto sul biometano da Forsu, che sta per frazione organica del rifiuto solido urbano, frutto della raccolta differenziata dell’organico, o umido.

Il biometano da Forsu - ha reso noto il direttore Massimo Centemero - rappresenta uno degli assi portanti del futuro dell’economia circolare: l’Italia è pronta a cogliere questa innovazione ed entro la fine del 2018 saranno 8 gli impianti consorziati CIC in grado di produrre biometano a partire dai rifiuti organici.

Agli impianti della Montello Spa di Montello (BG), della Calabra Maceri di Rende (CS), della Sesa di Este (PD) e di Acea Pinerolese di Pinerolo (TO) si sono aggiunti quello Hera a Sant’Agata Bolognese (BO), il primo realizzato da una multiutility e quello Aimag di Finale Emilia (MO).

 

A tutta mobilità

In fiera presenti soluzioni all’avanguardia per la mobilità sostenibile. Ecomotive Solutions con i suoi mezzi diesel gas, premiata da EcoFuturo Festival per il suo contributo green. Nissan con la nuova Leaf 100% elettrica, che si trasforma in un vettore di energia utile per lo stoccaggio e per lo scambio di energia con la rete Pubbica e domestica. Tesla con Model X, suv veloce con trazione integrale di serie e batteria da 100 kWh con 565 Km di autonomia. Volkswagen ha portato la e-Golf elettrica e il nuovo e-Crafter, la versione elettrica della variante furgone con tetto alto. Anteprima nazionale per Regis Epic0 (vedi articoloEpic0, quadriciclo italiano), quadriciclo tutto italiano totalmente elettrico pensato e progettato con standard automobilistici e declinato al trasporto di merci. Spazio anche a colonnine e infrastrutture di ricarica con Scame Parre, Mennekes Electric Italia, Yess Energy e BeCharge. Infine il bike sharing con Mobike e la presentazione al mercato italiano del nuovo veicolo ibrido elettrico plug-in di Scania.

 

Dulevo, le spazzatrici stradali ecologiche

A Ecomondo anche le spazzatrici stradali rispettano l’ambiente. Ci ha pensato la parmigiana Dulevo International che, al passo coi tempi, propone propulsioni alternative di vario genere. La Dulevo 6000 CNG è infatti una spazzatrice compatta alimentata a metano capace di garantire emissioni inferiori ai più severi limiti di legge, mentre D.zero2 è completamente elettrica.

Tighe Noonan, Presidente e CEO dell’azienda: Il nostro obiettivo di crescita è legato alla nostra filosofia green, da sempre Dulevo è impegnata nella riduzione delle emissioni nocive associate alle migliori prestazioni per le proprie macchine. Grazie a partnership importanti e ai nostri brevetti, abbiamo perfezionato il sistema di filtrazione delle polveri in dotazione alle nostre spazzatrici, che consente di lavorare senza spreco di acqua, ottenendo l’abbattimento delle polveri PM10. Soddisfatti? Non ancora: Stiamo studiando altre fonti alternative e sistemi innovativi frutto della nostra costante attenzione per la salvaguardia dell’ambiente.

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS