Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

09
Lun, Dic
Advertisement

Ecorally, i vincitori

Eventi
Tipografia

Si sono conclusi domenica 22 settembre in serata a San Marino con la cerimonia di premiazione il 13° Ecorally San Marino Montegiardino Trofeo Energreen e il 10° Ecorally Press, competizioni di regolarità su strada dedicate ai mezzi a basso impatto ambientale, che in Italia rappresentano il 9,26% del circolante autovetture.
Il percorso. I veicoli ecologici in gara, dopo le verifiche tecniche del pomeriggio del sabato, sono partiti a un minuto di distanza l’uno dall’altro alle 9.30 dal centro di Montegiardino, il più piccolo e più ecologico Castello della Repubblica di San Marino e hanno attraversato, in un susseguirsi di prove speciali, i Castelli di Acquaviva, Faetano e Fiorentino, oltre a raggiungere le pendici del Monte Titano e a percorrere il centro storico della città di San Marino, entrambi patrimonio dell'Umanità Unesco insieme al centro storico di Borgo Maggiore. I concorrenti hanno anche lasciato il territorio della Repubblica per salire allo storico borgo di Verucchio, culla della dinastia dei Malatesta, signori di Rimini.
Novità dell’edizione 2019, il torneo Duathlon Auto+Tiro con l’Arco, disciplina, quest’ultima, che vede gli arcieri di San Marino primeggiare nelle competizioni internazionali. Con il rientro a Montegiardino si è conclusa la gara.
I numeri. Si è trattato dell’Ecorally più breve, con circa 105 chilometri percorsi a basso impatto ambientale, ma questo ha consentito una partecipazione agevole anche ai veicoli elettrici. 2 le semitappe, 4 i controlli orari e 25 i pressostati.
I veicoli. L’edizione 2019 ha visto in gara mezzi elettrici, ibridi, mono, bifuel e dual fuel gassosi (GPL e metano), biocarburanti, idrogeno divisi in quattro gruppi: Gruppo S Classe A – Auto Elettrica e Elettrica ibrida plug-in; Gruppo M Classe B – Auto a Metano, a GPL, a Biocarburanti e Classe C - Auto Ibride non plug-in; Gruppo R Classe D – Auto a Idrogeno e Classe E – Auto a Idrogeno Fuel Cell; Gruppo O Classe F - Moto Elettrica e Classe G - Moto a Metano e GPL.
Classifiche e premiati. Per il 13° Ecorally, primi classificati Corrado Marzi e Maria Luisa Menicucci, Regolaristi Sammarinesi, su Alfa Romeo Brera a GPL, secondi classificati Massimo Liverani e Fulvio Ciervo, Montecarlo Engineering Racing Team, su Alfa Romeo Giulietta 1.4 TB a GPL, terzi Lukasz Nytko e Artur Najder, Nytko Motorsport, su Toyota Yaris Hybrid E95. La classifica è valida anche per la Coppa FAMS Energie Alternative e Rinnovabili per Conduttori e Navigatori.
Il 10° Ecorally Press, in collaborazione con Assogasliquidi/Federchimica e Consorzio Ecogas, nel quale gareggiano equipaggi composti da giornalisti, vede sul podio più alto Roberto Chiodi, La Repubblica, alla guida di una Lancia Ypsilon GPL, navigatore Remo Chiodi, secondi Andrea Cauli e Marco Perugini, ACI - L'Automobile, su Hyundai Ioniq ibrida plug-in, terzi Paolo Benevolo e Fabrizio Giamminuti, ACI - Onda Verde, su Ford Mondeo Hybrid.
Il Trofeo Nello Rosi, in collaborazione con Ecomobile, è stato consegnato al giornalista Marco Perugini, ufficio stampa ACI, per il progetto europeo GREEN CAP, del quale l’Automobile Club d’Italia è capofila. Il progetto è volto alla valutazione e alla promozione degli standard di efficienza ambientale delle auto.
Il Trofeo Duathlon, auto più tiro con l’arco, è stato attribuito, ex aequo, agli equipaggi Cauli/Perugini e Nytco/Najder.
Le classifiche complete sono disponibili su www.ecorally.eu.

“Iniziative interessanti come l’Ecorally dimostrano che i carburanti alternativi, e in particolar modo il GPL, non sono positivi solamente dal punto di vista ambientale e per raggiungere i target di riduzione delle emissioni di CO2 e di rispetto della qualità dell’aria, ma anche a livello prestazionale e tecnico”, ha dichiarato Andrea Arzà, Presidente di Assogasliquidi, l’associazione di Federchimica che rappresenta il settore dei gas liquefatti GPL e GNL. “Le auto a GPL sono vincenti da tutti i punti di vista: sia nella disponibilità del carburante, con circa 4.200 distributori presenti in ogni parte d’Italia, sia a livello ambientale, con emissioni di gran lunga inferiori ai carburanti tradizionali, sia a livello economico, con una spesa decisamente più bassa rispetto ai tradizionali e, appunto, anche a livello di prestazioni della vettura”, ha concluso Arzà.
“Abbiamo aderito all’Ecorally San Marino fin da suo esordio in quanto siamo convinti che anche le azioni dimostrative e simboliche come questa, che ben si inserisce nel quadro della Settimana Europea della Mobilità, siano importanti per diffondere le buone pratiche di sostenibilità”, ha affermato Alessandro Tramontano, Presidente del Consorzio Ecogas, rappresentativo del settore del GPL e del metano per auto. “GPL e metano offrono e continueranno ad offrire un importante contributo per migliorare la qualità dell’aria, insieme ad altre alimentazioni e propulsioni a basso impatto ambientale, e hanno un futuro rinnovabile di sicuro interesse, grazie al biometano e in prospettiva al bioGPL”.
“San Marino” ha sottolineato Luciano Zanotti, Presidente Associazione Aziende Energia Rinnovabile San Marino “è molto attiva per quanto riguarda l’energia rinnovabile e la mobilità sostenibile. Basti pensare che le colonnine di ricarica per le auto elettriche, e quindi anche quelle a disposizione delle auto in gara, forniscono elettricità che proviene dal fotovoltaico grazie al fotovoltaico a distanza. A San Marino, infatti, sono operativi circa 1400 impianti fotovoltaici che, grazie alla innovativa legge che prevede un credito energetico riferito alla corrente non utilizzata dal produttore, consentono di mettere a disposizione una riserva energetica di circa 2 MWH. Tale riserva è utilizzabile dalle colonnine di ricarica. Questo permette di ricaricare le auto esclusivamente con energia verde prodotta in eccesso dai fotovoltaici sammarinesi.”

L’Ecorally San Marino si svolge con la collaborazione della Uiga – Unione Italiana Giornalisti Automotive, il patrocinio di AER.SM, Associazione Aziende Energia Rinnovabile San Marino, della Giunta di Castello di Montegiardino e delle Segreterie di Stato Territorio e Ambiente, Turismo e Cultura della Repubblica di San Marino.
Numerosi i partner tecnici e non che hanno messo a disposizione auto e carburanti ecologici, location e strutture. Tra questi il main sponsor Energreen di San Marino, che ha fornito i punti di ricarica per i veicoli elettrici in gara, BRC Gas Equipment, Lampogas, Punto Gas, Slime, Vincenzo Catarsi Mare - Calafuria, Zannoni Carburanti e Zavoli.
L’evento è organizzato in conformità con il Codice Sportivo Internazionale FIA (Federazione internazionale dell’Automobile); la gestione tecnico-regolamentare è a cura della F. A. M. S. (Federazione Auto Motoristica Sammarinese) tramite i propri Ufficiali di Gara; i rilevamenti cronometrici sono della F. S. Cr. (Federazione Sammarinese Cronometristi).

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS