Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

12
Mar, Nov
Advertisement

Jeep: al via la versione ibrida plug-in di Compass

Auto Novità
Tipografia

Novià per Jeep e FCA: al via la produzione del modello Compass, nella sua versione standard e successivamente in ibrida plug-in secondo un preciso piano di elettrificazione.

E’ ufficiale: negli stabilimenti FCA di Melfi, che hanno appena raggiunto 25 anni di attività, sono iniziati i primi test sulla nuova linea di Jeep Compass destinata ai mercati europei. La produzione del popolare modello arriverà nel primo trimestre dell’anno successivo, e riguarderà anche un’innovativa motorizzazione ibrida plug-in. Compass è infatti parte di un piano di investimenti molto più ampio, che prevede ben 13 modelli nuovi o rinnovati con anche l’avvio di un piano di elettrificazione dell’offerta; se nello stabilimento di Melfi verranno prodotte le versioni ibride plug-in del suv Jeep e della compagna di marchio Renegade, in quello di Mirafiori l’attenzione sarà dedicata alla nuova Fiat 500 con alimentazione elettrica e alle vetture Maserati dotate di sistemi ibridi a propulsione elettrica e batteria.

Con la creazione nel 2015 di “Plant Academy”, fucina di idee e sperimentazioni, lo stabilimento lucano è arrivato a stabilire un modello positivo per le altre filiali FCA. Non poteva esserci quindi altra scelta, visto l’obiettivo di spingersi sempre di più verso l’elettrificazione e la produzione di ibride plug-in. Già prodotta in Messico, Brasile, Cina e India, la Jeep Compass è un modello globale capace di porsi da protagonista nel contesto europeo: nel solo 2018 ha infatti venduto 78.000 unità, risultando assieme a Renegade il modello più venduto del suo brand. Per Jeep, dunque, gioca un ruolo strategico molto importante, testimoniato dalle varianti lanciate sul mercato e dal suo arrivo a Melfi.

Tutto ciò rientra infatti nella strategia generale di FCA: non solo elettrificare la gamma, ma anche coordinare tutte le attività collegate alla modalità elettrica tramite la creazione di e-Mobility. "E’ necessario - sottolinea la casa in una nota - creare un ecosistema funzionale all’utilizzo delle vetture elettrificate, per offrire al cliente tutto ciò che serve alla sua scelta. E nel rispetto dell’obiettivo, permettere al cliente di usufruire senza problemi di una serie di servizi, sono stati firmati una serie di accordi con Enel X, Engie, Terna, Transatel, Lexis Nexis e Generali."

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS