Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

19
Mar, Ott
Advertisement

Green Storytellers

Cinema
Tipografia

La crisi sanitaria ha portato con sé la coscienza del fatto che non abbiamo più tempo: il Pianeta ha bisogno di noi. Con questa premessa nasce Green Storytellers, la prima serie tv a impatto zero, voluta dalla gente: oltre 300 i donatori hanno aderito alla campagna di crowfunding lanciata sulla piattaforma Produzioni dal Basso, e cofinanziata per la restante parte da Infinity Lab di Mediaset.


Durante il lockdown – spiega Marco Cortesi, ideatore, regista e conduttore del format assieme a Mara Moschini – per il progetto internazionale SeeUTomorrow abbiamo raccolto 150 interviste provenienti da ogni parte del mondo.

In ognuna c’era una costante, la consapevolezza di dover cambiare la nostra relazione con il Pianeta, e questo ci ha spinti ad agire. Abbiamo messo al servizio la nostra professionalità per raccontare la tenacia, le motivazioni e le passioni di chi ha scelto di invertire la rotta, riconoscendo i problemi che ci portano al collasso e attuando soluzioni partecipative.

Nelle 8 puntate, disponibili su Infinity di Mediaset, i due green storytellers, a bordo delle loro biciclette, salgono in alta quota per conoscere chi difende la montagna, salvano tartarughe marine in difficoltà, conoscono chi viaggia in sella ad un asino, scoprono come si riciclano tessuti e come si crea un’aranciata solidale, puliscono chilometri di costa dalla plastica abbandonata e molto altro ancora.

Al termine di ogni puntata gli spettatori sono invitati a modificare le proprie abitudini in nome di un’esistenza più sostenibile e responsabile.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS