Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

03
Mer, Giu
Advertisement

Mengoni a basse emissioni

Musica
Tipografia

Dopo il tour estivo Fuori Atlantico, svolto all’insegna dell’ecologismo, Marco Mengoni rinnova il suo impegno per l’ambiente con il doppio album live Atlantico on Tour, uscito il 25 ottobre.


Durante l’estate il cantante si è esibito in alcune delle location naturali più belle d’Italia, partendo dal Labirinto della Masone a Fontanellato (Parma) che grazie alla fotosintesi di 200mila piante di bambù produce enormi quantità d’ossigeno.
L’artista, tra i principali testimonial della campagna di National Geographic Planet or Plastic, ha continuato il suo viaggio tra le bellezze naturali del nostro Paese all’insegna di un impatto
ambientale ridottissimo, grazie al calcolo e alla compensazione delle emissioni dei concerti.
Riduzione dell’uso della plastica, attenzione per gli oceani ed impegno sono alla base anche del ritorno dell’Atlantico Tour, preannunciato dall’uscita dell’album live. Per il nuovo disco Mengoni ha optato per un particolare packaging realizzato con un cartone naturale capace di biodegradarsi in due mesi,
generando meno C02 e riducendo il consumo di energia ed acqua durante la produzione.  Ho costretto musicisti, tecnici e le persone che lavorano con me a sostituire le bottiglie di plastica
con borracce: ognuno ha la propria con il proprio nome. Mi impegnerò sempre di più nel salvaguardare una terra che ci è stata data in prestito e lo farò anche in questo spettacolo. Oceani e mari non stanno vivendo un momento facile, così cercheremo di sensibilizzare il pubblico. Le parole del cantante sono eloquenti circa il suo impegno.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS