Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

05
Lun, Dic
Advertisement

Ford Puma Hybrid, viaggi meno cari con il GPL

GPL
Tipografia

Da piccola coupé sportiva a B-Suv: Ford Puma segue la moda e dopo un ventennio veste in linea con desideri ed esigenze attuali.

Derivata dalla Fiesta, offre una versatilità impensabile al modello 1997 (che la rende idonea in città come per i viaggi in famiglia), esaltata nella versione in prova, la 1.0 EcoBoost Hybrid con allestimento Titanium e kit GPL Sequent Maestro BRC
Crossover dall’estetica curata, frontale imponente, ampia calandra a nido d’ape e fari full Led stile Focus, parafanghi pronunciati, profonde nervature sulle fiancate e curve da sportiva. 421 cm di lunghezza e 180 di larghezza. Spazi generosi per quattro adulti, oggetti e bagagli. Baule da 456 litri (1.216 reclinando gli schienali), nel pozzetto (80 litri) sotto il piano di carico serbatoio GPL da 42 litri lordi, 33,6 netti, autonomia intorno ai 500 km. A dare parvenza da grande pure assemblaggi, materiali di buon livello e look della plancia dominato dallo schermo touch 8” del sistema multimediale Ford Sync 3, compatibile con gli Android Auto ed Apple CarPlay e visore per la retrocamera. Altro display configurabile di facile lettura è al centro del cruscotto. Molti pulsanti, concentrati sul volante, con il commutatore/indicatore livello gas nei pressi della leva del cambio. Da apprezzare i molti dettagli pratici, come la ricarica wireless per smartphone e le prese USB.
Puma è spinto dal sistema micro ibrido 1.0 EcoBoost turbo iniezione diretta, abbinato al generatore elettrico 11,5 kW che sostituisce l’alternatore standard e recupera energia in frenata e decelerazione per la ricarica delle piccole batterie ioni litio 48V. Energia restituita al generatore di supporto alla trazione 3 cilindri a benzina nelle ripartenze e accelerazioni. Contributo sufficiente per dare più brio a un modello di 1.280 kg, grazie anche a una coppia supplementare di 50 Nm
L’esito è una guida fluida che chiede meno ricorso al cambio 6 marce e permette viaggi confortevoli, senza rinunciare al divertimento, in particolare con la modalità Sport che consente 191 km/h e da 0 a 100 km/ in 9,8”. Le altre opzioni, Eco, Slippery e la Trail, rispettivamente pensate per ottimizzare consumi, guida su strade a bassa aderenza e quella sugli sterrati, intervenendo su acceleratore, sterzo e controllo della trazione. Il temperamento nelle rispettive modalità rimane immutato a GPL, merito del sistema Sequent Maestro capace di replicare in modo efficace i parametri della centralina originale e di calibrare con precisione il gas da iniettare.

COMODA, DIVERTENTE E SICURA
Sedile avvolgente e posizioni di guida alta elevano il comfort, al pari dei molti dispositivi Adas assistenza guida, come cruise control adattivo e lettura dei segnali stradali. In città si apprezzano ingombri compatti e buona insonorizzazione, mentre sul misto e in autostrada emergono lo sterzo diretto, gli innesti precisi del cambio e la buona tenuta di strada, grazie e sospensioni un po’ rigide, pur senza compromettere il comfort, e alla presenza di ESP (controllo stabilità), TCS (controllo trazione) e altri dispositivi, 7 airbag e sistemi come mantenimento corsia e frenata automatica d’emergenza a basse velocità, capace di individuare anche i pedoni.

CONSUMI BASSI E KIT EFFICIENTE
Pregio maggiore del sistema micro ibrido è di contribuire a contenere i consumi, soprattutto in città, grazie anche alla presenza dello Start&Stop: nell’insieme i 5,8 l/100 km di consumo medio di omologazione sono un risultato buono. Dato raggiungibile con una guida accorta e migliorabile viaggiando in Eco. In prova abbiamo ottenuto un buon 6,2 l/100 km che salgono a 6,6 l/100 km con il gas, ai quali si devono aggiungere altri 0,34 l/100 km di benzina, da considerare bassi rispetto ad altri sistemi gas che possono arrivare a iniettare fino al 20% di super.

CON IL GPL SI RISPARMIA MOLTO
La conversione riduce le emissioni CO2 e di sostanze nocive e consente un risparmio importante. Con il gas il costo chilometrico* effettivo scende da 0,115 euro a 0,057, dei quali 0,051 relativi al GPL e 0,006 a benzina. La differenza di 0,058 euro/km consente di recuperare l’esborso per l’impianto che si aggira sui 2.000 euro a circa 30.000 km. Risultati sensibilmente migliori della motorizzazione a gasolio, peraltro non più in produzione. 
Vendita a 26.000 euro (28.000 con il kit BRC) con accessori di alto livello: tra l’altro, cerchi lega, fari e tergicristalli automatici, retrovisori elettrici riscaldabili, volante ecopelle e la dotazione per la sicurezza merita 5 stelle EuroNcap con 94 punti su 100. 
Oltre a Titanium 15 versioni, anche con cambio automatico a 7 velocità, prezzi variabili tra i 24.750 e i 29.750 euro.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS