Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

23
Mar, Apr
Advertisement

Ultime notizie

E’ arrivato il gas rinnovabile – biometano e idrogeno – che nel 2050 dovrebbe aiutare l’Europa a eliminare le emissioni di CO2.

Maganetti - storico gruppo valtellinese di trasporto industriale - e la Cooperativa agrozootecnica Speranza firmano un accordo di filiera presso la sede del CIB (Consorzio Italiano Biogas) a Lodi per la produzione di biometano liquido proveniente da deiezioni animali e residui della produzione agricola. 

“Ancora una volta ho il piacere di darvi il benvenuto al Congresso europeo annuale sul GPL, ha dichiarato Francesco Franchi, Presidente di Liquid Gas Europe (già Aegpl)- associazione europea del GPL composta da associazioni nazionali e attivamente coinvolta in iniziative e programmi concreti per garantire uno sviluppo sostenibile, sicuro ed efficiente del GPL in Europa.

Sul parco circolante – presente e futuro – si reggono i bilanci degli Stati. Non è un’affermazione assurda: secondo le elaborazioni Acea, Associazione europea dei costruttori di automobili, nell’Europa a 15 (Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Spagna, Svezia e Regno Unito, escludendo cioè i paesi entrati dopo il 1995) la tassazione sui veicoli a motore vale 413 miliardi di euro all’anno, circa tre volte il bilancio totale della UE. 

L’anno si apre con un provvedimento parziale e poco incisivo. Considerazione, questa, difficilmente attaccabile. L’auto ecologica, intesa come concetto, si è vista recapitare un provvedimento di incentivazione che per varie ragioni non può che essere irrilevante.

Qual’è l’automobile del futuro? A GPL, a metano, ibrida o elettrica? Oppure a idrogeno? E poi dual fuel, trifuel, bifuel, mixed fuel o cos’altro?

Oltre 51 milioni i veicoli in circolazione in Italia a fine 2017. Solo 5 e mezzo Euro 6, 7,8 sono Euro 5 mentre 30 milioni di mezzi – autobus, autocarri, autovetture e autoveicoli per trasporti speciali e specifici – sono da classificare tra Euro 0 ed Euro 4. È quanto risulta dal nuovissimo data base messo a punto da Aci, Open parco veicoli (www.opv.aci.it).

Dopo lunga e penosa malattia è giunto alla formulazione finale il provvedimento che, nelle intenzioni del Governo, dovrebbe incentivare l’auto ecologica attraverso un meccanismo di bonus/malus sull’acquisto di auto nuove che tiene conto delle emissioni di CO2 (grammi/chilometro).

Consorzio Ecogas: le trasformazioni sono un bene per il parco circolante italiano
I carburanti a basso impatto ambientale GPL e metano al 31 dicembre 2015 hanno raggiunto quota 8,1% sul totale circolante autovetture (dati Aci) contro il 7,76 del 2014.

Con vantaggi per Erario, sviluppo, ambiente e sicurezza

Un bonus di 2.000 euro più uno sconto di altri 2.000 euro a tutti coloro che nel 2019 compreranno una nuova auto e contestualmente rottameranno un usato di oltre 10 anni.

Nelle 4 regioni del bacino padano

L’accordo sulla qualità dell’aria nel bacino padano firmato nel 2017 dà i suoi parziali frutti.

Secondo dati di Acea, associazione dei costruttori europei di automobili, nei 25 Paesi dell’Unione Europea e dell’EFTA (European Free Trade Association - Associazione Europea di Libero Scambio) presi in esame, le alimentazioni alternative (AVF, Alternative fuels vehicles) nel 2015 registrano oltre 640mila nuove immatricolazioni, più 22% rispetto al 2014.

Tra il 1990 e il 2015 le emissioni di gas serra in Italia erano diminuite grazie alla riduzione di CO2 raggiunta dal settore energetico ma nel 2015 sono aumentate del 2,3%, come probabile effetto di una ripresa economica.

Per contenere il riscaldamento globale

Limitare il riscaldamento globale a 1,5°C richiede cambiamenti rapidi, lungimiranti e senza precedenti in tutti gli aspetti della società.

Risale all’agosto del 2002 la Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile che aveva individuato i principali obiettivi ed azioni per quattro aree prioritarie nel decennio successivo:

Open day a Nonantola, Modena

Sono stati davvero affollatissimi i due open day organizzati da Aspro Italy presso il suo stabilimento di Nonantola, in provincia di Modena, il 5 e il 6 dicembre scorsi, con la partecipazione di oltre 180 operatori del settore carburanti.

E’ stato pubblicato il 20 marzo sulla Gazzetta Ufficiale il decreto che permette il rifornimento di metano per autotrazione in modalità self-service, l’entrata in vigore è prevista dopo 30 giorni.

Attacco frontale della Ong internazionale Transport & Environment (T&E) all’utilizzo del metano – GNL e biometano compresi – in autotrazione.

Oltre 4.500 operatori specializzati, più di 150 marchi negli spazi espositivi, cresciuti del 20%, 22 convegni e workshop. Numeri che confermano la buona riuscita della tredicesima edizione (Veronafiere 9-11 ottobre) di Oil&nonoil.

Sono state annunciate nella sede del BRC Racing Team di Cherasco le due squadre e le rispettive lineup dei piloti che corrono con le Hyundai i30 N TCR nell’edizione 2019 del FIA World Touring Car Cup (WTCR 2019).

Una piattaforma dedicata all’economia circolare e alle energie rinnovabili, punto di riferimento europeo per imprese e istituzioni alle prese con la transizione.

Sono necessarie e urgenti regole nazionali

Alla fine del 2017, il parco circolante a GPL e metano era costituito da 3 milioni e 200mila unità (8,4% sul totale circolante). Secondo Alessandro Tramontano, presidente del Consorzio Ecogas, questi numeri potrebbero sensibilmente aumentare grazie a politiche lungimiranti di promozione, ma sono comunque molto significativi se confrontati con i parchi circolanti delle altre alimentazioni alternative a basso impatto ambientale. Oltre 4000 stazioni di rifornimento di GPL e 1250 di metano.

Biometano sempre più protagonista, soprattutto dopo l’entrata in vigore del nuovo decreto che ne incentiva la produzione per l’utilizzo nei trasporti.

Abbiamo intervistato Alberto Salioni, docente di fisica tecnica al Politecnico e presso l’Associazione Formazione Centro Padre Piamarta di Milano.

Dal 31 marzo (disposizione UE 2015/758), il sistema di emergenza eCall basato sul 112 sarà obbligatorio in tutta Europa per auto e veicoli leggeri di nuova omologazione. 

Utilizzo di dispositivi elettronici alla guida. Oltre ad essere uno dei comportamenti più pericolosi, è anche fonte di parecchi guai.

Una vittoria dolce amara
Il 2 marzo il Senato ha approvato definitivamente il provvedimento sul reato di omicidio stradale, in vigore dal 25 marzo (Gazzetta Ufficiale n.70 24 marzo Legge 23 marzo 2016, n. 41 Introduzione dei reati di omicidio stradale e lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento ai decreti legislativi 30 aprile 1992, n. 285 e 28 agosto 2000, n. 274).

Nikolay Balandinsky e Alexandr Morozov, due intrepidi viaggiatori russi hanno deciso di intraprendere un itinerario che da sempre affascina milioni di persone: il giro del mondo. 

Il capoluogo pugliese è il nono comune italiano per popolazione. Secondo l’ottavo rapporto di Euromobility sulla mobilità sostenibile nelle principali 50 città italiane, migliora la qualità dell’aria, ma non basta.

Il dual fuel è davvero economico oltre che essere ecologico?

Nel 2008 riuscimmo a dimostrare che era possibile andare dall’Italia alla Cina usando solo il GPL. Dieci anni dopo abbiamo deciso di complicarci la vita e tentare un’impresa più difficile: lo stesso viaggio usando il metano come carburante principale.

Advertisement