Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

21
Lun, Ott
Advertisement

Ultime notizie

Nidec ASI - azienda capo della piattaforma Nidec Industrial Solutions del gruppo Nidec – ha presentato un sistema di batterie per i sistemi di propulsione per imbarcazioni di grande e media dimensione, all’Electric & Hybrid Marine Expo di Amsterdam.

All’International Cargo Bike Festival di Groningen (Olanda) - evento dedicato alle cargo bike - Blubrake, azienda leader nel mondo delle bici elettriche, ha mostrato il primo sistema ABS (anti-lock braking system) per veicoli leggeri.

Nel 2018 Conad, catena della grande distribuzione Made in Italy, ha scelto la sostenibilità ambientale rifornendo i suoi punti vendita con mezzi alimentati a LNG, gas naturale liquido.

Il ministro e il sottosegretario dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio e Davide Crippa hanno presentato, insieme al ministro dell’Ambiente Sergio Costa, il Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima 2030 (Pnec), strumento che dovrà guidare l’Italia verso la decarbonizzazione.

Si è chiusa il 7 giugno la Terza Conferenza Nazionale sui PUMS, i Piani Urbani della Mobilità Sostenibile, tenutasi a Roma dopo il successo delle edizioni precedenti, svoltesi a Bari nel 2017 e a Bologna nel 2018. La Conferenza è stata organizzata da Euromobility in collaborazione con il Comune di Roma, la Città Metropolitana di Roma, Roma Servizi per la Mobilità e la main sponsorship di Ferrovie dello Stato Italiane S.p.a.

Dal 3 agosto fino al 15 aprile 2018 le imprese di autotrasporto potranno acquistare veicoli industriali a trazione alternativa (Cng, Lng, ibridi ed elettrici), rimorchi e semirimorchi per il trasporto intermodale e, per la prima volta, anche rimorchi, semirimorchi o equipaggiamenti per autoveicoli superiori alle 7 tonnellate allestiti per il trasporto ATP (derrate deperibili) usufruendo di uno speciale contributo.

L’anno si apre con un provvedimento parziale e poco incisivo. Considerazione, questa, difficilmente attaccabile. L’auto ecologica, intesa come concetto, si è vista recapitare un provvedimento di incentivazione che per varie ragioni non può che essere irrilevante.

Le emissioni medie di CO2 delle auto di nuova immatricolazione in Europa sono in aumento, mentre il regolamento approvato dal Parlamento e dal Consiglio europeo alza ulteriormente l’asticella.

Qual’è l’automobile del futuro? A GPL, a metano, ibrida o elettrica? Oppure a idrogeno? E poi dual fuel, trifuel, bifuel, mixed fuel o cos’altro?

Matteo Salvini - Ministro dell'Interno con funzioni di Vice Presidente del Consiglio dei Ministri – parla ai microfoni di Automoto.it - media leader digitale del settore automotive in Italia - in occasione dell'Automotive Dealer Day a Verona.                                                                      

Dalle 12 di lunedì 8 aprile è attiva la piattaforma online – ecobonus.mise.gov.it – dove richiedere i contributi per l’acquisto di veicoli a ridotte emissioni, introdotti dalla Legge di Bilancio 2019, prevedono un incentivo a chi acquista, anche in locazione finanziaria, e immatricola in Italia dal 01/03/2019 al 31/12/2021 un veicolo di categoria M1 nuovo di fabbrica con prezzo da listino inferiore a € 50.000, Iva esclusa.

Consorzio Ecogas: le trasformazioni sono un bene per il parco circolante italiano
I carburanti a basso impatto ambientale GPL e metano al 31 dicembre 2015 hanno raggiunto quota 8,1% sul totale circolante autovetture (dati Aci) contro il 7,76 del 2014.

Con vantaggi per Erario, sviluppo, ambiente e sicurezza

Un bonus di 2.000 euro più uno sconto di altri 2.000 euro a tutti coloro che nel 2019 compreranno una nuova auto e contestualmente rottameranno un usato di oltre 10 anni.

Avis Budget Group Italia - l’azienda leader al mondo nella fornitura di soluzioni di mobilità - ha presentato a Milano le soluzioni sviluppate per l’intermobilità a minor impatto ambientale che consentano alle città italiane di sviluppare un modello di smart mobility di riferimento europeo.

In Italia circolano 3.611.664 autovetture alimentate grazie a propulsioni e carburanti alternativi. Di queste 2.409.840 (6,18% del totale circolante) sono a doppia alimentazione benzina – GPL, 945.184 (2,42) a doppia alimentazione benzina – Metano, 239.779 (0,61%) sono ibride benzina, 12.156 (0,03%) elettriche e infine 4.705 (0,01%) ibride gasolio.

L’edizione 2019 di Autopromotec, in scena a Bologna dal 22 al 26 maggio, rappresenta il luogo migliore dal quale “guardare al futuro” del mondo delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico.

Quest'anno, la World LPG Association e Liquid Gas Europe si uniscono per portare il più grande evento GPL al mondo, il 32 ° World LPG Forum e il 2019 European Congress, ad Amsterdam (24 - 27 settembre 2019). Obiettivo dell'industria del GPL, informare operatori e pubblico circa il contributo che il settore fornisce all'ambiente e incoraggiare e promuovere il suo potenziale.

Euromobility, l’Associazione dei Mobility Manager, organizza ogni anno due eventi sulla mobilità sostenibile come momenti di confronto, networking e divulgazione di dati e buone pratiche rivolti ad amministratori locali, tecnici ed esperti del settore.

Per contenere il riscaldamento globale

Limitare il riscaldamento globale a 1,5°C richiede cambiamenti rapidi, lungimiranti e senza precedenti in tutti gli aspetti della società.

Ok definitivo dal Consiglio Ue

Il Consiglio Ue ha approvato definitivamente nuovi limiti per le emissioni di CO2 di auto e furgoni.

Tre Polo TGI - due alimentate con biometano prodotto dall’impianto IREN di Roncocesi (RE), l’altra con comune metano fossile - fanno parte di una sperimentazione voluta dalla Società Consortile dell’Emilia-Romagna ART-ER, dalla Società multiservizi IREN e da Volkswagen Italia nell'ambito del progetto Biomether. L'accordo è stato presentato oggi a Reggio Emilia. Verifiche periodiche condotte dai tecnici dell’ENEA monitoreranno emissioni, consumi ed effetti dei due carburanti sulla meccanica delle vetture. Obiettivo, dimostrare la sostenibilità del biometano come alimentazione a basse emissioni e con ridotto impatto sulla qualità dell’aria.

Nella fase di transizione verso la mobilità a zero emissioni totali, spiega Volkswagen, coesisteranno sempre di più diverse tipologie di trazione; il metano può giocare un ruolo chiave grazie al suo elevato potere energetico e alla possibilità di essere generato da processi che rispettano l’ambiente. Uno dei maggiori vantaggi delle vetture a metano, infatti, consiste nella possibilità di alimentarle non solo con gas fossile, bensì anche con carburanti alternativi, quali ad esempio il biometano ottenuto da fonti rinnovabili. Se si effettua il rifornimento esclusivamente con questo carburante, sottolinea Volkswagen, le auto producono circa l’80% di CO2 in meno rispetto a quelle alimentate a benzina.

Il progetto Biomether
Cofinanziato da Unione Europea e Regione Emilia-Romagna, ha dato avvio alla filiera del biometano in Emilia-Romagna attraverso due impianti dimostrativi, da biogas di discarica e da fanghi di depurazione. Per analizzare l’impatto dell’utilizzo diretto del biometano come combustibile per auto, Volkswagen Italia ha messo tre Polo TGI a disposizione di Biomether. Due di queste verranno alimentate esclusivamente con il biometano prodotto dall’impianto da fanghi di depurazione gestito dal Gruppo IREN a Roncocesi (RE), mentre la terza, alimentata con il metano fossile erogato dai comuni distributori commerciali accessibili al pubblico, servirà a titolo comparativo. Le tre Volkswagen Polo TGI saranno monitorate dall’agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile ENEA.
Questa verificherà le emissioni (CO, CO2, idrocarburi totali, NOX), i consumi e le condizioni del motore con appositi test a banco. Sono previsti tre momenti di prova: il primo all’avvio della sperimentazione, il secondo dopo circa 15.000 km percorsi e quello finale al raggiungimento dei 30.000 km. I risultati permetteranno di verificare la sostenibilità del biometano nel trasporto come soluzione per una mobilità a basse emissioni di carbonio e con ridotto impatto sulla qualità dell’aria.

La Polo TGI e le altre Volkswagen a metano
Le Polo TGI protagoniste della sperimentazione sono mosse da un 1.0 tre cilindri che sviluppa 90 CV ed eroga la sua coppia massima di 160 Nm già a 1.800 giri e fino a 3.800 giri. La Polo TGI accelera da 0 a 100 km/h in 11,9 secondi e raggiunge la velocità massima di 183 km/h. Nel ciclo WLTP, i consumi sono pari a 3,9-4,0 kg/100 km di
metano, equivalenti a 105-109 g/km di CO2.
La gamma a metano della marca Volkswagen include altri due modelli: la eco up! 1.0 68 CV e la Golf 1.5 TGI 130 CV. Si tratta di una tecnologia che coniuga efficienza, risparmio e rispetto dell’ambiente: un’automobile alimentata a gas metano fossile, infatti, emette circa il 25% in meno di CO2 rispetto a una a benzina, in ragione della bassa componente di carbonio nel gas naturale e della sua maggiore capacità energetica. Inoltre, la combustione del metano produce meno monossido di carbonio (CO) e ossidi di azoto (NOX), oltre a quantità minime di particolato. La normativa italiana classifica i modelli Volkswagen a metano come veicoli cosiddetti “monovalenti”. Questa omologazione comporta agevolazioni fiscali quali l’esenzione parziale (75%) o totale dalla tassa automobilistica. Inoltre, le normative locali escludono nella maggior parte dei casi le auto alimentate a gas metano dai blocchi del traffico.

Hyundai Italia presenta l’App Hyundai Assistenza Stradale - realizzata in collaborazione con ACI Global e SARA Assicurazioni - strumento per richiedere il soccorso stradale immediato 24 ore su 24.

L’Esposizione Internazionale Ciclo e Motociclo presenta EICMA FOR KIDS, progetto itinerante promosso da EICMA – Esposizione Internazionale Ciclo Motociclo e Accessori - in collaborazione con Regione Lombardia e Federazione Motociclistica Italiana, per raccontare ai bambini dai 4 agli 11 anni il mondo delle moto e delle biciclette.

Una vittoria dolce amara
Il 2 marzo il Senato ha approvato definitivamente il provvedimento sul reato di omicidio stradale, in vigore dal 25 marzo (Gazzetta Ufficiale n.70 24 marzo Legge 23 marzo 2016, n. 41 Introduzione dei reati di omicidio stradale e lesioni personali stradali, nonché disposizioni di coordinamento ai decreti legislativi 30 aprile 1992, n. 285 e 28 agosto 2000, n. 274).

Il portale automotive SicurAUTO.it, ha realizzato un'inchiesta sui costi di manutenzione che deve affrontare chi sceglie un'auto elettrica o un'auto ibrida. I risultati sono stati presentati ad Autopromotec, la biennale dell'aftermarket automobilistico, in collaborazione con il Gruppo Rhiag.

Metano autotrazione Italia, un settore in continua evoluzione

Osservando lo scenario italiano del metano per autotrazione risulta evidente come sia protagonista di un grande fermento. Evoluzione che va oltre la rete distributiva, composta da 1361 punti vendita (di cui 46 autostradali).

Storia e prospettive della tecnologia che dovrebbe salvare la terra
Correva l’anno 1839 quando il fisico inglese William Grove, nel pieno della rivoluzione industriale, quando ancora l’unico mezzo di trasporto di massa era il cavallo ed i motori a vapore erano visti come infernali diavolerie, fece il suo esperimento di elettrolisi al contrario.

Biometano sempre più protagonista, soprattutto dopo l’entrata in vigore del nuovo decreto che ne incentiva la produzione per l’utilizzo nei trasporti.

Un nuovo intervento dell’avvocato Bonaventura Sorrentino dello Studio legale e tributario Sorrentino Pasca Toma, specializzato in problematiche legate al settore energetico e petrolifero, che approfondisce ulteriormente la tematica dell’incentivazione del biometano e della relativa regolamentazione nelle imposte dirette.

Dopo, nell’ordine, il “primo decalogo” delle associazioni ambientaliste italiane, non tutte per la verità, l’annuncio della “triplice” (brutto nome evocativo) di Oica, Eutoelectric e la nota ONG T & E, che fa da porta “bandiera”, tesa, usando un termine gentile, a delegittimare gli aspetti ambientali del metano; l’intervento di E-Motus contro un possibile utilizzo delle trasformazioni a gas (metano e Gpl) ventilato dal rappresentante del Ministero dell’Ambiente; l’operazione “togliamo di mezzo il gas metano” non poteva non trovare logica conclusione che con il “nuovo decalogo” di Legambiente con le proposte di aumentare l’accisa sul metano per autotrazione.

Il dual fuel è davvero economico oltre che essere ecologico?

Nel 2008 riuscimmo a dimostrare che era possibile andare dall’Italia alla Cina usando solo il GPL. Dieci anni dopo abbiamo deciso di complicarci la vita e tentare un’impresa più difficile: lo stesso viaggio usando il metano come carburante principale.

Sotto l’indiscutibile eccellenza della sua proposta enogastronomica, la passione per le due e le quattro ruote viaggiano in lungo e in largo per il territorio emiliano. Destinazione Turistica Emilia - area turistica che comprende i territori di ParmaPiacenza e Reggio Emilia – è il tragitto ideale per gli appassionati delle due e quattro ruote.

Nikolay Balandinsky e Alexandr Morozov, due intrepidi viaggiatori russi hanno deciso di intraprendere un itinerario che da sempre affascina milioni di persone: il giro del mondo. 

Advertisement