Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

10
Ven, Apr
Advertisement
Advertisement

Ultime notizie

Griglia List

Fiat Chrysler Automobiles N.V. ha annunciato oggi che le sue controllate FCA Italy e Maserati sospenderanno temporaneamente la produzione nella maggior parte dei loro stabilimenti produttivi in Europa.

Coronavirus. Dopo FCA, anche il Gruppo PSA decide per la chiusura.

La divisione Automotive di Eltek Group – specializzata nella progettazione e produzione di sensori di pressione, temperatura, livello e qualità per vari tipi di fluidi e carburanti – sta investendo su progetti innovativi che
riguardano la riduzione e l’abbattimento delle emissioni inquinanti.

E’ venuto a mancare pochi giorni fa Paolo Vettori, Presidente di Assogasmetano, l'Associazione nazionale imprese distributrici metano autotrazione, che ha costituito nell’agosto del 2008. Una figura che ha contribuito a fare la storia del settore del gas naturale per i trasporti in Italia, nel quale era attivo dal 1973, come traspare dalla sua biografia.

Il GPL si conferma prodotto ecologico per fronteggiare i problemi del cambiamento climatico e della qualità dell’aria.

Il Presidente di Assogasliquidi (Federchimica), Arzà: “Si inseriscano nella Legge di Bilancio misure a favore del GPL per raggiungere gli obiettivi di riduzione delle emissioni”.

Si è chiusa il 7 giugno la Terza Conferenza Nazionale sui PUMS, i Piani Urbani della Mobilità Sostenibile, tenutasi a Roma dopo il successo delle edizioni precedenti, svoltesi a Bari nel 2017 e a Bologna nel 2018. La Conferenza è stata organizzata da Euromobility in collaborazione con il Comune di Roma, la Città Metropolitana di Roma, Roma Servizi per la Mobilità e la main sponsorship di Ferrovie dello Stato Italiane S.p.a.

Pubblichiamo il numero 141 di Ecomobile proprio mentre ci troviamo nel pieno dell’emergenza coronavirus, situazione che mai avremmo immaginato fino a poche settimane fa e che avrà ripercussioni su ogni settore, automobile e ambiente compresi.

La nuova Fiat Panda ibrida e la Fiat 500 con la stessa alimentazione sono state presentate alla stampa internazionale presso FICO Eataly World a Bologna, il parco tematico dedicato alla biodiversità agroalimentare italiana.

La Commissione UE ha presentato il Green deal europeo, tabella di marcia con azioni per stimolare l’uso efficiente delle risorse, grazie al passaggio a un’economia circolare e pulita, arrestare i cambiamenti climatici, mettere fine alla perdita di biodiversità e ridurre l’inquinamento.

Si è riunito al MiSE, presieduto dal Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, il gruppo di lavoro dedicato alle misure per il sostegno alla domanda di mezzi di trasporto, istituito nell’ambito del tavolo automotive (v. Ecomobile 140). Obiettivo, sostenere il processo di transizione in atto che si sta orientando su nuovi standard tecnologici energetici e di mobilità sostenibile.

MOBILITÀ 2030
Nel corso dell’incontro Sara Romano, responsabile della Dgaece – direzione generale per l’Approvvigionamento, l’efficienza e la competitività energetica – del Mise ha illustrato gli obiettivi al 2030 relativi alla mobilità prefissati dall’Italia nel Pniec (piano energia e clima), in particolare sui consumi energetici e sulle emissioni nei trasporti, a cui sono seguite le proposte avanzate dai soggetti coinvolti nel gruppo
di lavoro.

GLI ELEMENTI DI DISCUSSIONE
Ai partecipanti sono stati forniti una serie di elementi di discussione per il tavolo, ovvero azioni strategiche e misure di breve-medio termine: incentivare il rinnovamento dei veicoli per trasporto di linea e non (taxi, veicoli condivisi); rimodulare le risorse non spese della Legge di bilancio 2019 con incentivi all’acquisto di veicoli per il 2020-2021 ed eventuali dotazioni aggiuntive; accelerare il trend di riduzione delle autovetture di categoria ante Euro 4; accelerare il rinnovo dei parco veicoli della P.A.
(almeno il 30% entro il 2022, il 50% entro il 2025 e l’85% entro il 2030 di veicoli elettrici e veicoli ibridi con ricarica esterna, a metano e a idrogeno, nonché elettrici o metano nel caso degli autobus); realizzare poli logistici integrati per la ricarica elettrica e il rifornimento dei veicoli dotati di sistemi di stoccaggio; adeguare i piani tariffari per la ricarica dei veicoli elettrici (con
Arera) per il trasporto pubblico locale e semplificare le procedure amministrative.

DEFINIRE MISURE E RISORSE
Il confronto – sottolinea una nota del ministero consentirà di definire le misure e le risorse da destinare a supporto della domanda di mobilità tenendo conto dei cambiamenti tecnologici ed economici in atto nella filiera dell’automotive. Sono stati quindi analizzati gli effetti che gli interventi tecnologici, normativi e fiscali avranno anche in ambito culturale, sociale, formativo ed occupazionale.
Tra le misure di incentivazione della domanda di mobilità sostenibile a cui sta lavorando il ministero dello Sviluppo economico ci sarebbero l’introduzione di progetti standardizzati sui Certificati bianchi per flotte ibride ed elettriche nonché un aumento degli obblighi di miscelazione dei biocarburanti e del contributo del biometano con il recepimento della direttiva Red II sulla promozione
dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili.

UN DOCUMENTO FINALE
I risultati dell’incontro, nonché dell’università e della ricerca, confluiranno in un documento finale, insieme a quelli degli altri gruppi di lavoro sull’offerta e sulle reti infrastrutturali (vedi box).
Al tavolo sul sostegno alla domanda di mezzi sostenibili convocati Aci, Ada (demolitori auto), Ancma, Anfia, Aniasa, Aqcf-R, Assilea, Assogasmetano, Cami-Unive, Casartigiani Autoriparazioni, Cei-Cives, Cgil, Cisl, Cluster Trasporti, Cnh-Iveco, Confcommercio, Conferenza delle Regioni, Confindustria, Ecogas, Elettricità Futura, Enea, Federauto, Federmetano, Fim Cisl, Fismic-Confsal, H2IT, Motus-E, Ngv Italia, Polito, Tesla, Univaq e Unrae.

SVILUPPO DELLE RETI INFRASTRUTTURALI
Un secondo gruppo di lavoro, dedicato allo sviluppo delle reti infrastrutturali, si è riunito il 17 febbraio. Sul tavolo il documento predisposto da Ricerca sul Sistema Energetico - RSE SpA, controllata da Gestore dei Servizi Energetici, illustrato dall’a.d. Maurizio Delfanti. Il documento pone alcune questioni sulle quali i partecipanti al tavolo devono esprimersi per iscritto: incentivi, semplificazioni, obblighi, policy e comunicazione. In merito al primo punto, gli spunti riguardano incentivi alla realizzazione di poli integrati per la distribuzione di combustibili alternativi, la continuità della fiscalità agevolata per metano e GPL e per l’installazione di colonnine elettriche private, incentivi all’infrastrutturazione di aree “a fallimento di mercato” e revisione delle tariffe per la ricarica elettrica. Nel corso dell’incontro, spiega una nota del Mise, è stato illustrato l’attuale stato delle infrastrutture di rifornimento e di ricarica, sia a livello nazionale che europeo, e il fabbisogno necessario a raggiungere gli obiettivi di sostenibilità per il trasporto al 2030 prefissati dall’Italia nel Pniec.

INCENTIVI IN ARRIVO NELLA PROSSIMA LEGGE DI BILANCIO? LA DICHIARAZIONE DEL MINISTRO PATUANELLI
In apertura dell’incontro sul sostegno alla domanda Patuanelli, Ministro dello Sviluppo Economico, ha sottolineato come l’automotive sia uno dei settori strategici in cui la transizione può costituire una grande opportunità di sviluppo se accompagnata da misure incentivanti, in grado di supportare i cambiamenti in atto. Per questo motivo abbiamo preso l’impegno come Governo di accompagnare la transizione energetica e produttiva del settore, partendo dall’analisi degli incentivi alla domanda, per proseguire con quella relativa sia alla produzione sia alla rete infrastrutturale a servizio del mercato. In vista della prossima legge di bilancio, è necessario definire un percorso condiviso.

View the embedded image gallery online at:
https://ecomobile.it/index.php/it/#sigProIdac4a0a307a

 

 

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha istituito un tavolo sull'automotive, al cui interno sono stati formati tre gruppi di lavoro per individuare strumenti per il rilancio del settore. Il primo appuntamento si è svolto lo scorso 18 ottobre presso la sede del ministero, presenti i rappresentanti di associazioni, aziende, sindacati, università e ricerca.

Superare l’attuale sistema di collaudo degli impianti a GPL affidandolo alle autofficine autorizzate. A chiederlo è stata la deputata Sara Moretto (Italia Viva), congiuntamente all’on. Davide Gariglio (Partito Democratico), in X Commissione Trasporti nel corso del question time al ministro delle Infrastrutture e dei trasporti del 20 novembre scorso, a rispondere il sottosegretario Roberto Traversi.

Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di Paolo Vettori, presidente di Assogasmetano, associazione che tutela e promuove il metano in tutte le sue declinazioni.

Secondo i dati diffusi da Acea, l’associazione europea dei costruttori di automobili, nei Paesi dell’Unione europea allargata e dell’Efta nel 2019 i volumi immatricolati di autovetture hanno raggiunto 15.805.752 unità, con una variazione positiva dell’1,2% rispetto al 2018.

La Manovra 2020 ha equiparato i monopattini elettrici ai velocipedi, consentendone la legittima circolazione dallo scorso primo gennaio nell’ambito di una sperimentazione sulla micromobilità.

La situazione di emergenza sanitaria che sta interessando il Paese a causa della pandemia di Covid-19 obbliga Mirumir a posticipare le tappe del Roadshow ConferenzaGNL 2020 previste in origine nei mesi di marzo, aprile, maggio, giugno e luglio.

Il 7 e l’8 febbraio si sono tenute le premiazioni dei vincitori delle varie serie auto e kart della passata stagione,
evento clou della Direzione per lo Sport Automobilistico ACI Sport.

Si è chiuso a Este, in provincia di Padova, il Campionato Italiano Energy Saving Green Endurance, riservato agli autoveicoli ecologici alimentati con energie alternative e rinnovabili: elettrici, ibridi, a biometano, metano e GPL.

La Banca europea per gli investimenti (BEI) ha lanciato la seconda edizione dell’indagine sul clima, condotta in partenariato con la BVA, società di consulenza specializzata in ricerche di mercato.

"Lo stop di 3 giorni alla circolazione sulle strade di Roma di tutti i veicoli diesel è l’ennesimo, miope atto con cui un’amministrazione locale decide di danneggiare anche automobilisti e aziende che scelgono di usare veicoli Euro6, di ultima generazione con emissioni prossime allo zero: un atto destinato ad avere un impatto ambientale ridotto, con elevati costi per la mobilità cittadina nonchè ripercussioni sulla produzione industriale e sull’occupazione."

L’Organizzazione evidenzia il fatto che i bambini siano i soggetti più vulnerabili e sottolinea l’esigenza di interventi strutturali volti a trasformare radicalmente l’attuale modello di sviluppo

Il Gruppo Renault, con il sostegno della sua Fondazione, e l’associazione Prévention Routière hanno deciso di collaborare per sensibilizzare ai rischi stradali e ai buoni comportamenti da adottare sulla strada, creando un sito online adatto a tutti: www.road4us.org

"La patente a punti si è rivelata più utile ad abbassare il numero degli incidenti mortali rispetto alle pene detentive": questo emerge da una ricerca della Facoltà di Economia della Libera Università di Bolzano basata sui dati Istat.

Finalmente obbligatori, dal 7/11/2019

In vigore dal 7 novembre 2019 l’obbligo per i dispositivi antiabbandono per bambini di età inferiore ai 4 anni.

Il Gruppo Renault completa la sua offerta di veicoli commerciali introducendo Renault Kangoo Z.E. Hydrogen a fine 2019 e Renault Master Z.E. Hydrogen nel 2020.

L’autodromo di Vallelunga è stato teatro di una serie di test per l’Alfa Racing Club volti a dimostrare il funzionamento di due vetture sperimentali che adottano sistemi ACStag ed EcoWorld Gas.

Biometano, la molecola è la stessa del metano per auto e quindi fare il pieno con questo gas naturale di origine rinnovabile non presenta differenze rispetto al prodotto fossile.
Per dimostrare sul campo questa equazione e magari scoprire che il biometano può portare vantaggi qualitativi in termini, ad esempio, di rendimento  è stata avviata a fine settembre una sperimentazione su strada.

Cosa significa per una concessionaria auto proporre ai propri clienti auto ecologiche alimentate con carburanti e propulsioni alternative?
Lo abbiamo chiesto a Car Point, Concessionaria Ufficiale BMW e Mini del Gruppo Di.Ba. uno dei dieci più grandi gruppi automotive delle Marche ed Emilia Romagna.

Quest’anno, la World LPG Association & Liquid Gas Europe hanno organizzato ad Amsterdam dal 24 al 27 settembre il più grande evento sui gas di petrolio liquefatti al mondo: il 32° Forum mondiale sul GPL e il Congresso europeo.

Dopo, nell’ordine, il “primo decalogo” delle associazioni ambientaliste italiane, non tutte per la verità, l’annuncio della “triplice” (brutto nome evocativo) di Oica, Eutoelectric e la nota ONG T & E, che fa da porta “bandiera”, tesa, usando un termine gentile, a delegittimare gli aspetti ambientali del metano; l’intervento di E-Motus contro un possibile utilizzo delle trasformazioni a gas (metano e Gpl) ventilato dal rappresentante del Ministero dell’Ambiente; l’operazione “togliamo di mezzo il gas metano” non poteva non trovare logica conclusione che con il “nuovo decalogo” di Legambiente con le proposte di aumentare l’accisa sul metano per autotrazione.

Sotto l’indiscutibile eccellenza della sua proposta enogastronomica, la passione per le due e le quattro ruote viaggiano in lungo e in largo per il territorio emiliano. Destinazione Turistica Emilia - area turistica che comprende i territori di ParmaPiacenza e Reggio Emilia – è il tragitto ideale per gli appassionati delle due e quattro ruote.

Il dual fuel è davvero economico oltre che essere ecologico?

Nel 2008 riuscimmo a dimostrare che era possibile andare dall’Italia alla Cina usando solo il GPL. Dieci anni dopo abbiamo deciso di complicarci la vita e tentare un’impresa più difficile: lo stesso viaggio usando il metano come carburante principale.

Nikolay Balandinsky e Alexandr Morozov, due intrepidi viaggiatori russi hanno deciso di intraprendere un itinerario che da sempre affascina milioni di persone: il giro del mondo. 

ECOMOBILE 141

EM141web copertina 438x600

Advertisement