Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

03
Mer, Giu
Advertisement

Auto Elettriche ed Ecologiche: limiti e vantaggi di un mercato che ha visto una crescita del +110% nelle ultime settimane

Mercato
Tipografia

Le vendite di auto elettriche ed ibride ecologiche stanno accelerando sempre più in questi anni, ma i freni persistono, due su tutti: il prezzo e la disponibilità dei modelli. La produzione di auto ecologiche solleva anche questioni ecologiche e sociali. Nonostante ciò, esistono molti incentivi all'acquisto.

Già nel 1970 la Wolkswagen creava i suoi primi prototipi elettrici, ma bisogna attendere l’ultimo decennio del 1900 per vedere i primi modelli sull’asfalto. Uno dei più in voga è arrivato nel 1999, una Citroën Saxo elettrica, uno dei primissimi veicoli di questa categoria venduti all'epoca. La batteria era al piombo, l'autonomia era molto breve e la macchina viaggiava a un massimo di 90 km/h. Ma la tecnologia non ha demorso e di anno in anno ha creato un settore competitivo al pari delle auto a carburante, da cui non si è mai discostato del tutto grazie all’immissione in commercio dei modelli ibridi (elettricità e carburante).

Le più vendute oggi sono le auto ibride, appartenenti alla famiglia delle automobili ecologiche (insieme alle auto a metano e GPL). La loro tecnologia si basa su due sistemi: un motore a benzina (o diesel) accoppiato a una batteria elettrica. Non viene ricaricato direttamente dalla rete elettrica (in un terminale o in una presa di casa) bensì si ricarica da solo. Le fasi di frenata e decelerazione consentono di ricaricare la batteria. Questa energia viene quindi utilizzata all'avvio e quando il veicolo non supera una determinata velocità. Oltre a ciò, il motore termico (carburante) prende il sopravvento e l'auto funziona come un'auto tradizionale.

Le auto interamente elettriche invece vanno ricaricate ad una apposita colonnina di ricarica presente nelle stazioni apposite o anche attaccandole alla rete elettrica domestica (fare attenzione sia ai consumi in bolletta che lieviteranno inesorabilmente, che ad aumentare il carico del voltaggio).

Esistono quindi oggi diverse alternative al motore a combustione inquinante. Sebbene le auto elettriche e ibride ecologiche costituiscano la maggior parte della flotta, l'elettricità rimane la principale soluzione per sostituire il carburante e la ricerca è solo all'inizio.

Accennavamo però ai limiti che apparentemente frenano la crescita di questo mercato, primo fra tutti il costo. Una soluzione c’è e attinge al mercato tradizionale, ovvero ricorrere alle auto usate ecologiche.

Eppure, nonostante un prezzo maggiore delle auto ibride o elettriche rispetto ai loro corrispettivi a carburante, iniziano a diventare noti i risparmi – oltre che i vantaggi – a lungo termine. Confrontando i dati tra i costi vivi, si distingue una differenza notevole tra benzina ed elettrico. Maggiore è il numero di chilometri percorsi nel tempo, maggiore è il risparmio.

Ma il risparmio non si ferma al carburante, si espande anche al ramo assicurativo. Acquistando un veicolo ecologico ibrido o elettrico, si fa anche la scelta di optare per una guida più urbana, con viaggi più brevi. Di conseguenza, numerosi studi hanno dimostrato che il numero di incidenti risulta inferiore in questa tipologia di veicolo. Ecco perché alcuni assicuratori offrono di adattare i premi al tipo di veicolo offrendo una riduzione percentuale sull'assicurazione auto.

Un altro vantaggio è legato al comfort, possiamo trascorrere diverse ore a settimana sulla strada e grazie al suo motore silenzioso, l'auto elettrica porta ulteriore benessere al guidatore, ma anche ai passeggeri presenti. Non c'è bisogno di alzare la voce per partecipare a una conversazione durante un viaggio in auto o addirittura abbassare il volume per ascoltare la tua musica preferita. L'assenza di vibrazioni e rumori indesiderati fornisce ulteriore serenità, migliorando la guida.

Ecologia ed auto ecologiche, un’attenzione in più all’ambiente

Spostarsi minimizzando il nostro impatto ecologico è diventato un importante punto di forza per le auto bride o elettriche. Per una buona ragione, se la produzione di batterie non è verde al 100%, è ancora più salutare per l'ambiente e soprattutto nelle città. Niente più emissioni di CO² e fumi di particolato, facendo spazio ad aria più fresca. L'elettricità aiuta anche a ridurre la nostra dipendenza dai combustibili fossili.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS