Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

09
Gio, Apr
Advertisement

Oil&nonoil, appuntamento con il futuro della filiera carburanti

Eventi
Tipografia

Il 23 e il 24 ottobre il Palazzo dei Congressi nel quartiere EUR di Roma ospita la 14° edizione di Oil&nonoil Stoccaggio&Trasporto Carburanti, appuntamento nazionale della filiera
distributiva dei carburanti liquidi e gassosi – dal deposito al serbatoio – e del car-wash, che unisce una sezione espositiva rappresentativa e una fitta agenda convegnistica.


Un appuntamento, il quarto a svolgersi a Roma nel cuore dell’oil district, unico e centrale per il settore, che in questi anni è attraversato da grandi trasformazioni e si riunisce per confrontarsi sui temi vitali e guardare al futuro. Crescente la presenza dei carburanti alternativi, compresi GNL e mobilità elettrica, che vanno ad affiancare i più diffusi GPL e metano.

L’ESPOSIZIONE

 
Molto buone le adesioni degli espositori, con un aumento medio delle superfici (+3% vs terza edizione del 2017). Oltre agli immancabili marchi rappresentativi del segmento Oil e stoccaggio carburanti cresce la presenza di società attive nel segmento del Gas Naturale Liquefatto (stazioni, tecnologie e distribuzione), in costante sviluppo. Si registra anche una positiva risposta partecipativa del comparto del lavaggio. Interessante elemento di novità, la vetrina espositiva esterna, sul piazzale Kennedy, con prodotti e servizi per il trasporto e lo stoccaggio dei carburanti e per il lavaggio.

I CONVEGNI


Fedele a un’impostazione che negli anni l’ha portata a essere lo specchio della trasformazione tecnologica e organizzativa del settore e occasione di riflessione e valutazione dei cambiamenti normativi, delle strategie commerciali e di marketing, anche quest’anno Oil&nonoil prevede un programma di convegni, seminari e workshop che coinvolge associazioni e aziende. Oltre a tematiche di interesse generale, come l’evoluzione del quadro normativo, vengono affrontati temi più specifici e presentati nuovi prodotti e servizi. Obiettivo, stimolare la riflessione e il confronto su come modernità, digitalizzazione, evoluzione delle abitudini e del profilo di chi viaggia impattano la stazione di servizio.

23 OTTOBRE


Il programma si apre con un convegno sull’Anagrafe Digitale della Rete, a cura di Oil&nonoil e in collaborazione con Unione Petrolifera ed AssoPetroli e con un confronto, curato da Quotidiano Energia, sul valore dei Big Data e dell’evoluzione digitale nella rete di distribuzione carburanti. Nel pomeriggio si segnala il convegno sul GNL, in collaborazione con Assogasliquidi e alla presenza di rappresentanti di MISE, Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e aziende del settore energia e trasporti. Inoltre, l’incontro sulla Stazione di Servizio del Futuro, nel quale associazioni e aziende leader si confrontano, interagendo con il pubblico in sala, per traccia- re un’immagine della struttura, dei modelli di business e delle applicazioni tecniche del piazzale di domani.
Per la prima volta viene poi ospitata una tappa del Dronitaly Roadshow, riunendo una tavola rotonda in cui aziende del mercato unmanned attive nel segmento dei droni professionali condividono con gli operatori di settore esperienze, risultati e vantaggi nell’uso degli strumenti a pilotaggio remoto nell’Oil & Gas.

24 OTTOBRE


Il secondo giorno Oil&nonoil fa il punto sul tema dell’illegalità, in collaborazione con Unione Petrolifera ed Asso- Petroli. A seguire, l’ormai tradizionale appuntamento di presentazione dei risultati dell’indagine indipendente svolta sulle attitudini di retisti e compagnie per tastare il polso della situazione della rete nell’attuale fase di transizione. Il dibattito prosegue nel pomeriggio durante una tavola rotonda in cui il testimone passa a rappresentanti di retisti, compagnie e gestori per offrire testimonianze concrete dei diversi approcci al business ai tempi della razionalizzazione e trasformazione della rete italiana. Sempre in mattinata due appuntamenti per la sostenibilità del business della mobilità: nel primo in collaborazione con il Consorzio
Italiano Biogas al centro c’è la filiera del Biometano, eccellenza tutta italiana, con sue potenzialità, i traguardi raggiunti e le sfide/opportunità reali per gli imprenditori e per il Paese. Nel secondo si tratta il tema delle bonifiche ambientali: Unione Petrolifera, Ispra, esperti legali e rappresentanti del Ministero dell’Ambiente forniscono un aggiornamento tecnico dei recenti provvedimenti e delle procedure di attuazione degli interventi conseguenti. Due momen- ti di aggiornamento per gli imprenditori che vogliono vivere la transizione e la compatibilità ambientale da protagonisti.

WORKSHOP

Per completare l’offerta formativa e informativa organizzata da Oil&nonoil in collaborazione con istituzioni e associazioni di categoria patrocinanti, durante la due giorni sono numerosi i workshop curati dalle aziende espositrici, occasioni per conoscere le declinazioni pratiche per l’innovazione. Intervengono, fra tutte, Fortech, Intrapresa, HAM Italia, Liqal, Mares, 1AML, Edison Energia, Archigia, presentando esperienze, servizi e soluzioni agli operatori della rete.

INNOVAZIONE E CONFRONTO


Oil&nonoil si conferma dunque, per l’equilibrata miscela di innovazione tecnica, confronto tra soluzioni ed esperienze e di occasioni di dialogo, l’appuntamento italiano destinato alle società petrolifere verticalmente integrate e ai retisti che intendono rafforzare il loro ruolo crescente nel modernizzare la distribuzione di carburanti, energie e servizi per la mobilità in Italia.

Info: www.oilnonoil.it

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS