Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

19
Mar, Nov
Advertisement

A Roma il più grande murales ecologico d’Europa

Pensa Verde
Tipografia

Hunting Pollution “a caccia d’inquinamento”, è il titolo del murales antismog più grande d’Europa. L’enorme opera di Street Art Ecologica, a Roma, quartiere Ostiense, ricopre due facciate di un intero palazzo.

Un murales di mille metri quadrati realizzato con una pittura anti-inquinamento in grado di ripulire l’aria come un bosco di 30 alberi. Nato da una idea di Yourban2030, non profit al femminile guidata da Veronica De Angelis, l’eco-murales, è stato realizzato dall’artista Federico Massa, alias Iena Cruz, utilizzando la tecnologia Airlite, una pittura mangia-smog. Si tratta di una vernice in polvere che, aggiungendo acqua contenente biossido di titanio in grado di attivarsi a contatto con la luce, trasforma agenti inquinanti come ossidi di azoto e zolfo, benzene, formaldeide e monossido di carbonio in molecole di sale. Una vernice in grado di mangiare lo sporco che c’è nell’aria, all’aperto o all’interno di un edificio, depurandola fino all’88,8%. Altri mille metri quadrati del palazzo, 2 facciate, sono in attesa di un intervento analogo: a lavoro compiuto, sarà attiva una superficie antismog di duemila metri quadrati, equivalente ad un bosco di 60 alberi.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS