Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

19
Mer, Giu
Advertisement

Fiat Tipo, con il GPL il vantaggio è “dual”

GPL
Tipografia

Le auto a gasolio sono le principali imputate dell’inquinamento urbano ma esistono soluzioni per ridurre il loro impatto a costi sostenibili: gli impianti a gas progettati per i veicoli diesel e noti come dual fuel.

Kit efficaci nel ridurre emissioni e costi di gestione come conferma la prova al Rally dei Giornalisti della Fiat Tipo 1.6 MTJ Lounge con sistema Autogas Italia.

Dall’estetica sobria, a dare carattere alla Tipo è la griglia ad effetto tridimensionale e i gruppi ottici sottili con doppi fari e Led diurni. Più convenzionale il profilo laterale e il posteriore, impreziosito dallo spoiler sopra il lunotto e da un riuscito taglio dei fari. L’abitacolo è spazioso per cinque adulti, le poltrone accoglienti con schienale ben sagomato e ampie possibilità di regolazioni, compresa quella lombare. Il design della plancia è dominato dal display da 7’’ che fornisce le informazioni su navigatore, computer di bordo e sistema infotainment. I comandi sono concentrati sul volante, con tasti luci poste a sinistra e quelli del clima nei tre elementi circolari della consolle. Il commutatore/indicatore del livello del gas è nel vano portaoggetti davanti alla leva del cambio. Apprezzabili il cruscotto, dal design classico di facile lettura, e il livello di assemblaggi e finiture, così come i materiali. Versatili i molti vani con differenti capacità e il bagagliaio con apertura ampia, forma regolare e rivestimenti robusti. La capienza di 440 litri è tra le ampie della categoria e rimane invariata con la presenza del serbatoio del GPL da 37 litri lordi sotto il piano di carico. 

La compatta di Fiat in città è maneggevole grazie a ingombri contenuti (è lunga 437 cm e larga 179), al cambio a 6 velocità con innesti precisi e alla funzione City che alleggerisce lo sterzo in manovra, dove aiutano pure i sensori del parcheggio a supplire alla modesta visibilità posteriore. Sui percorsi misti emergono la precisione dello sterzo e l’efficace tenuta di strada, merito dell’ESP e delle sospensioni con assetto relativamente rigido che assicurano un’ottima aderenza con qualche lacuna sull’assorbimento di asperità come i dossi più alti. In autostrada la Tipo appare stabile sui curvoni veloci e sicura nella frenata, ben modulabile e resistente agli sforzi. 

Il motore, il 1.6 da 120 CV, ha ridotta rumorosità e notevole coppia disponibile già a bassi regimi. La risposta pronta consente una guida brillante e prestazioni di rilievo per una berlina senza ambizioni da sportiva. Doti migliorate con l’adozione del kit Mixed Fuel DGID di Autogas Italia che sfrutta il GPL per incrementare coppia e potenza e, di conseguenza, le prestazioni. I “cavalli” salgono a 133 e la coppia a 353 Nm, con velocità a 210 km/h e accelerazione da 0 a 100 km che scende da 9,8 a 8,8”. Risulta più buona anche la già elevata fluidità di marcia permettendo viaggi confortevoli senza l’obbligo di intervenire di frequente sulla leva cambio. Migliora pure l’altra qualità del 4 cilindri, la sobrietà nella sete di carburante. Omologata per un consumo medio di gasolio di 3,7 l/100 km, la Tipo nell’uso reale richiede 5,9 l/100 km. Il kit, compatibile con la maggior parte delle diesel con cilindrate tra 1,5 e 3,8 litri, sottrae una parte di gasolio per sostituirla con il gas creando una miscela con percentuale del GPL variabile a seconda del carico motore, ma con picchi del 60%. A differenza di altri sistemi, quello emiliano funziona in modalità dual anche al minimo a tutto vantaggio del contenimento dei costi e delle emissioni. Strategie che portano a un consumo medio reale per 100 km di 3,12 litri di gasolio e di 2,7 di GPL. La conseguenza è un calo della CO2 nella guida reale da 155 a 122 grammi/km e un taglio degli inquinanti variabili tra il 5 e 18%. In discesa anche i costi di rifornimento con il costo chilometrico che passa da 0,093 euro* con il gasolio a 0,067 euro* (0,049 per il diesel e 0,018 per il gas) in modalità dual. Un risparmio del 28% che consente di recuperare l’esborso di 2.318 euro dell’impianto in meno 90.000 km. 

La Fiat Tipo Lounge è in listino a 22.800 euro con una buona dotazione comprensiva, tra l’altro, di 6 airbag, clima automatico, fendinebbia, cerchi in lega da 17”, cruise control, sensori parcheggio e retrocamera. Per risparmiare si può optare per la versione Easy (21.300 euro), per la variante con motore 1.3 da 95 CV (da 18.000 euro) o per l’usato.

 

SPECIFICHE TECNICHE
Motore 4 cilindri di 1.598 cc
Alimentazione Diesel   Dual Fuel
Potenza a 3.900 giri 89/122 cv/kW 99/133
Coppia a 2.320 giri 328 Nm 353
Velocità massima 197 Km/h 210
Accelerazione 0-100 Km/h 9,8 sec. 8,8
Consumo 5,9 l/100 km  3,12 (Gasolio) + 2,7 (GPL)
Emissioni CO2 155 g/km 122

 

Tutti i dati si riferiscono ai valori reali rilevati in test al banco e su strada

* Prezzi calcolati con i consumi reali e con il gasolio a 1,58 euro/l e il GPL a 0,68 euro/l

 

Rally dei Giornalisti

Erano 56 le vetture al via del Rally dei Giornalisti 2018, Memorial Raffaella Govoni. Una due giorni organizzata da Ercole Spallanzani (sulla destra nella foto, premiato dal nostro editore Franco Rosi) che ha visto responsabili del mondo dei media sfidarsi in prove di abilità lungo gli oltre 400 km del percorso tra Reggio Emilia e Bellaria (Rimini).

Un itinerario ideale per la nostra prova e ricco di momenti di interesse, come le visite a Ruote da Sogno di Reggio Emilia, ai Magazzini delle Tagliate al Credem o della presentazione di una barca alimentata a GPL grazie al kit di Autogas Italia.

 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS