Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

24
Gio, Set
Advertisement

Dieci anni di innovazione e sostenibilità

Flash News
Tipografia

Vanzetti Engineering, azienda italiana attiva nella progettazione e realizzazione di apparecchiature criogeniche per Gas Naturale Liquefatto (LNG) e gas dell'aria, festeggia i dieci anni dalla realizzazione della prima stazione italiana di rifornimento pilota LNG/L-CNG, impianto che ha rappresentato la prima tappa del percorso che ha portato l'azienda cuneese a specializzarsi nella produzione di pompe criogeniche.

Vanzetti Engineering è tra i pionieri per quanto riguarda l'impiego del gas naturale liquefatto come carburante per autotrazione, come dimostrano la costruzione nel 2010 della prima stazione L-CNG, realizzata a Villafalletto, e quella nel 2014 della prima stazione di rifornimento completa (LNG per i camion e L-CNG per auto), realizzata per ENI allo scopo di aprire il mercato in Italia.
Vanzetti Engineering si è specializzata negli anni nella fornitura di pompe criogeniche con l'obiettivo di estendere la gamma di prodotti e le relative applicazioni, incrementarne le prestazioni e la loro affidabilità. L'azienda realizza anche i vaporizzatori ambientali eventualmente necessari nel processo (come avviene per le stazioni di rifornimento LNG e L-CNG) a corredo delle forniture delle proprie pompe criogeniche, che si differenziano tra centrifughe, alternative e centrifughe sommerse a seconda della loro funzione, dai trasferimenti di GNL alla rigassificazione.
Le stazioni di rifornimento di gas naturale con pompe criogeniche rappresentano la soluzione ideale per rifornire veicoli con motori a metano (NGV), con stoccaggio a gas naturale compresso (L-CNG) o a gas naturale liquefatto, e in questo campo Vanzetti Engineering offre soluzioni sia per impianti di rifornimento pubblici che per flotte private.
Per quanto riguarda le stazioni di rifornimento L-CNG, il gas naturale liquefatto viene stoccato in un serbatoio criogenico che alimenta la pompa alternativa ad alta pressione. Successivamente viene pompato attraverso un vaporizzatore ambientale che lo riscalda per trasformarlo in gas naturale compresso (CNG), che viene poi stoccato in buffer gassoso pronto per il rifornimento dei veicoli. Per questo primo tipo di stazioni Vanzetti Engineering fornisce pompa alternativa a pistoni modello VT1 con capacità di circa 800Nm3/h, con motore elettrico da 30kW installato; vaporizzatore ambientale ad alta pressione per rigassificare il GNL; gruppo di carica a freddo per ottimizzare la temperatura del gas naturale compresso e l’efficienza dello stoccaggio gassoso; vaporizzatore ambientale per gli sfiati e gli spurghi; pannello di distribuzione e sicurezza per proteggere i componenti non criogenici a valle del vaporizzatore da temperature troppo basse e pressioni eccessive; quadro elettrico di controllo con accesso remoto per monitoraggio via web.
Nelle stazioni di rifornimento LNG, invece, il gas naturale liquido viene stoccato in un serbatoio criogenico che rifornisce la pompa criogenica centrifuga sommersa. Durante il rifornimento la pompa invia il combustibile al dispenser LNG per il raffreddamento delle linee e/o per il successivo rifornimento dei camion e pompa il liquido allo scambiatore di calore di saturazione LNG, per il condizionamento e la preparazione del prodotto prima del rifornimento. In questo caso la fornitura proposta da Vanzetti consiste in una pompa sommersa ARTIKA 160 utilizzabile per uno o due erogatori LNG, un vaporizzatore ambientale di media pressione per la saturazione LNG e un quadro elettri co di controllo con accesso remoto per monitoraggio via web.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS