Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

02
Mar, Mar
Advertisement

Shell verso emissioni zero: i lubrificanti Carbon Neutral

Flash News
Tipografia

Shell ha annunciato il lancio della gamma di lubrificanti Carbon Neutral a impatto zero di CO2e, disponibili in Italia e nei principali mercati europei, tra cui Regno Unito, Germania, Francia, Italia, Spagna, Polonia, Paesi Bassi, Belgio, Lussemburgo e Turchia, per il settore automotive, del trasporto pesante e dell’industria.


I prodotti Shell Carbon Neutral sono disponibili per diverse gamme, tra cui Helix per automobili, Rimula per i motori diesel per autotrazione pesante, oltre che per una vasta gamma di lubrificanti industriali come Shell Omala e alcuni lubrificanti Shell Gadus nel settore eolico, l’olio idraulico Shell Tellus, la linea di prodotti eco-label Shell Naturelle e i lubrificanti per il settore energetico Shell Diala e Shell Mysella.
Benedetto Forlani, Presidente Shell Italia Oil Products e Marketing Manager Lubrificanti Europa, riconoscendo il dovere dell’azienda di compiere scelte sempre più sostenibili, ha affermato che, con il lancio dei lubrificanti Carbon Neutral, Shell sarà in grado di offrire ai clienti “una selezione di prodotti a impatto zero di CO2e dando la possibilità di compiere una scelta responsabile in favore di progetti nature based”. Questi ultimi costituiscono infatti una parte integrante dell’impegno di Shell per bilanciare le emissioni legate ai propri prodotti. Tali progetti sono sostenuti da Shell in diverse parti del mondo e contribuiscono alla compensazione delle emissioni di gas serra, migliorano le condizioni di vita delle comunità locali e preservano la biodiversità.
“Il lancio dei prodotti Carbon Neutral rappresenta attualmente il più importante programma a impatto zero di CO2e nel settore dei lubrificanti e punta a compensare le emissioni per l’intero ciclo di vita di oltre 200 milioni di litri di lubrificanti premium a livello globale”, commenta Roberto Paganuzzi, Technical Director Europe di Shell. In prospettiva globale, Shell Lubricants si pone l’obiettivo di arrivare a compensare oltre 700.000 tonnellate di CO2e all’anno.
Questa iniziativa contribuisce alla strategia del Gruppo Shell che punta a diventare una Energy Business Company a emissioni nette pari zero entro il 2050, e risponde anche alla crescente domanda di maggiore attenzione alle tematiche ambientali da parte dei clienti e degli automobilisti, che potranno così beneficiare di oli motore a impatto zero.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS