Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

28
Sab, Gen
Advertisement

Liquigas transizione ecologica, nasce Futuria

Attualità
Tipografia

Liquigas, leader in Italia nella distribuzione di GPL e GNL con il 20% di market share e parte del gruppo globale SHV Energy, ha presentato Futuria a Ecomondo 2022, fiera del sostenibile per eccellenza che si è svolta a Rimini a novembre.


Proposta che vede un impegno specifico sui biocombustibili bioGPL e bioGNL e l’implementazione di nuovi combustibili sintetici, quali l’rDME. Simile al GPL, con cui può essere miscelato, si ottiene attraverso diversi processi da rifiuti organici: deiezioni animali, fanghi da depurazione, residuo solido urbano (rsu) e scarti agricoli.
Il nuovo brand si declinerà attraverso Futuria Liquid Gas in riferimento al bioGPL, Futuria GNL in riferimento al bioGNL e Futuria DME.
L’obiettivo di Liquigas e SHV Energy è sostituire progressivamente tutti i propri combustibili di origine fossile entro il 2040 contribuendo in modo significativo al raggiungimento della neutralità climatica in anticipo rispetto alla scadenza prevista, fissata al 2050 dall’Unione Europea.
Futuria, spiega Liquigas, dà concretezza a questo impegno in quanto i biocombustibili hanno emissioni limitate di CO2 e polveri sottili a parità di potere calorifero: bioGPL e rDME consentono una riduzione di CO2 fino all’85% rispetto agli oli combustibili, il bioGNL riduzioni ancora più significative di CO2 in base alle materie prime utilizzate per la sua produzione.

315238391 2228442344000161 5519545188540443569 n
L’energia è un asset imprescindibile per il futuro - ha dichiarato Andrea Arzà, amministratore delegato Liquigas - non possiamo tornare a modelli industriali che non tengono conto delle necessità delle persone nel contesto ambientale e di comunità in cui vivono ma allo tempo stesso non è possibile mantenere posizioni ideologiche. Ecco perché se da un lato è fondamentale avere normative internazionali stabili per permettere investimenti di lungo periodo, dall’altro noi imprese dobbiamo fornire soluzioni che rispondono alle necessità dell’oggi con tecnologie innovative che ne permettono l’adattabilità futura. Futuria nasce da questo pragmatismo illuminato e da decenni di impegno e ricerca nel campo dell’energia.
I vantaggi di biocombustibili e combustibili sintetici riguardano anche la compatibilità al 100% con le attuali apparecchiature (sia per uso industriale sia per uso domestico) che sono al momento alimentate con le soluzioni energetiche finora proposte.
Ciò significa la possibilità di un immediato utilizzo: si tratta di tecnologia drop-in con conversione facile e senza costi aggiuntivi. Inoltre, come per gli attuali combustibili, i biocombustibili potranno sfruttare le stesse modalità di logistica e trasporto, non sono necessarie modifiche infrastrutturali che implicano costi.