Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

28
Sab, Gen
Advertisement

ACI-Euro Ncap: cinque stelle per quindici modelli

Sicurezza
Tipografia

Sono stati diffusi i risultati degli ultimi test sulla sicurezza effettuati da Euro Ncap, l'European new car assessment programme, il programma europeo di valutazione dei nuovi modelli di automobili che si occupa di definire le modalità di valutazione della sicurezza attiva e passiva tramite specifici protocolli di prova, in modo tale da poter offrire al consumatore informazioni armonizzate.


Delle sedici auto testate ben quindici hanno ottenuto la valutazione massima di cinque stelle.

Per Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Automobile Club d’Italia, i produttori sono desiderosi di ottenere buoni punteggi nei test poiché i protocolli introdotti per il 2023 saranno più rigorosi e forniranno maggiori sfide per lo sviluppo del veicolo. Nel prossimo anno, in linea con la sua Vision 2030, Euro Ncap si concentrerà infatti su una serie di nuovi aspetti: protocolli di frenata di emergenza autonoma (AEB) per i motocicli e nuovi scenari di sicurezza passiva per pedoni e ciclisti, estendendo l'area in cui questi utenti vulnerabili potrebbero interagire con un veicolo, un progresso necessario nella sicurezza per gli altri utenti della strada.

Le auto analizzate
Tesla Model S e NIO ET7, completamente elettriche, che hanno ottenuto il massimo dei voti. Seguono Toyota bZ4X elettrica e la gemella Subaru Solterra; Hyundai IONIQ 6, (con un encomiabile 97% nella protezione degli adulti); Honda Civic; Isuzu Dmax crew cab; Toyota Corolla Cross; Nissan Ariya e X Trail; Renault Austral; Land Rover Range Rover e Range Rover Sport; smart #1 e WEY Coffee 02. La DS 9 ha conquistato una stella in meno a causa della penalizzazione nel test di scontro frontale e per avere un impatto ‘aggressivo’ nei confronti di altri veicoli.627901

La Vision 2030: a Safer Future for Mobility di Euro Ncap
Partendo dal cambiamento tecnologico dei nuovi veicoli, con forte presenza di dispositivi per la guida assistita e automatica, le aree chiave della valutazione Euro Ncap, in vigore dal 2018 - protezione degli occupanti, protezione dei bambini, protezione degli utenti vulnerabili e sistemi di sicurezza attiva - saranno modificate secondo quattro fasi distinte di un potenziale incidente: guida in sicurezza (sicurezza alla guida); prevenzione degli incidenti (sicurezza attiva); protezione dagli urti (sicurezza passiva); sicurezza post-incidente.
La modifica dello schema di valutazione avrà inizio nel 2026, con aggiornamenti programmati dei protocolli Euro Ncap a cadenza triennale.

Torna ad aumentare la mortalità stradale in Italia
Le stime Aci-Istat relative ai primi sei mesi del 2022 evidenziano, rispetto allo stesso periodo del 2021, un incremento di incidenti con lesioni (+24,7%), vittime (+15,3%) e feriti (+25,7%).
Dal 1° gennaio al 30 giugno scorso, 81.437 incidenti hanno causato 1.450 morti e 108.996 feriti: in media 450 incidenti, 8 morti e 602 feriti ogni giorno. L’aumento delle vittime del 2022 si è registrato, in modo particolare, su strade extraurbane (+20%) mentre è stato più contenuto su strade urbane (+11%) e autostrade (+10%).
Rispetto al 2019, anno fissato come base per il monitoraggio del decennio 2021-2030, si rileva, invece, ancora un lieve calo: incidenti stradali -2,6%; feriti -6,8% e deceduti -5,5%. Con riferimento alla categoria di strada, le vittime diminuiscono in misura significativa sulle autostrade (-11,8%) mentre sulle strade urbane ed extraurbane il calo è stimato intorno al 5%.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS