Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

17
Sab, Apr
Advertisement

Retromarcia per il mercato dei veicoli commerciali

Flash News
Tipografia

Il 2021 è iniziato con un segno negativo per il mercato dei veicoli commerciali che, dopo essere tornato in flessione a dicembre, a gennaio ha indicato un -9,9% con 11.930 immatricolazioni rispetto alle 13.243 dell’anno scorso nello stesso periodo.

Secondo Michele Crisci, presidente dell’Unrae (Unione Nazionale Rappresentanti Autoveicoli Esteri), questo è accaduto anche a causa del forte ritardo nell’avvio del Portale di richiesta incentivi previsti dalla Legge di Bilancio.

Dopo l’apertura del Portale avvenuta il 10 febbraio, i 40 milioni destinati a tutte le motorizzazioni sono andati esauriti nel giro di pochi giorni. È quindi necessario, sottolinea Unrae, alla luce dell’andamento delle richieste, che il Governo provveda il prima possibile al rifinanziamento del fondo per accelerare il processo di sostituzione dei veicoli più vecchi, non solo per una questione di sicurezza della circolazione delle merci e per i vantaggi economici che ne deriverebbero, ma anche e soprattutto per il beneficio che ne trarrebbe l’ambiente. 

L’analisi della struttura del mercato durante tutto il 2020 conferma un andamento degli acquisti dei privati in linea con il mercato complessivo, consentendo una sostanziale stabilità di quota al 21,8%. Le autoimmatricolazioni perdono 1/4 dei volumi immatricolati, scendendo al 5,8% di quota sul totale; il noleggio a lungo termine evidenzia la performance migliore fra i canali, guadagnando 1,6 punti di quota e salendo al 23,6% di rappresentatività̀, con circa 37.800 immatricolazioni nell’intero anno. 

Sotto il profilo delle alimentazioni, il motore a benzina nell’anno 2020 perde oltre il 40% dei volumi immatricolati scendendo al 3,4% di quota sul totale, mentre il diesel perde meno di mezzo punto, coprendo l’88% delle immatricolazioni. Gpl e metano si confermano sempre di più motorizzazioni di nicchia, scendendo rispettivamente all’1,6% e al 3% di quota. Grande accelerazione per i veicoli ibridi che passano dallo 0,7% del 2019 al 3,3% nel 2020. 

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS