Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

09
Mar, Ago
Advertisement

Elettriche. Punti di ricarica.

Attualità
Tipografia

Al 31 marzo 2022 in Italia risultano installati 27.857 punti di ricarica in 14.311 infrastrutture di ricarica (o stazioni, o colonnine) e 11.333 location accessibili al pubblico, delle quali il 77,3% è collocato su suolo pubblico (strada) mentre il restante 22,7% su suolo privato a uso pubblico (supermercati o centri commerciali).


I dati sono stati diffusi da Motus-E, associazione costituita da operatori industriali, filiera automotive, mondo accademico e movimenti di opinione per promuovere la diffusione della mobilità elettrica. Purtroppo, pur con dati in miglioramento, circa il 12% delle infrastrutture risulta non utilizzabile, in quanto non ancora collegato alla rete elettrica o per altre motivazioni autorizzative. 
Il 93% dei punti di ricarica è in corrente alternata (AC), mentre il 7% in corrente continua (DC). 
Il 16% dei punti sono a ricarica lenta (con potenza installata pari o inferiore a 7 kW), il 77% a ricarica accelerata o veloce in AC (tra più di 7 kW e 43 kW), solo un 3,5% fast DC (fino a 50 kW) e le restanti 3,5% ad alta potenza (di cui il 2% fino a 150kW e l’1,5% oltre i 150 kW).

SUL TERRITORIO
Il 57% circa dei punti di ricarica sono nel Nord Italia, il 23% circa nel Centro mentre solo il 20% nel Sud e Isole. Il 32% è disponibile nei capoluoghi di provincia ed il restante negli altri comuni del territorio. La Lombardia con 4.592 punti è la regione più virtuosa e da sola possiede il 16% di tutti i punti. Seguono nell’ordine Piemonte e Lazio con il 10% a testa, Emilia-Romagna e Veneto al 9% e la Toscana all’8%. Le sei regioni complessivamente coprono il 64% del totale dei punti in Italia. 
In autostrada ricariche ancora scarse: circa 150, di cui circa 115 con ricarica veloce o ultraveloce. Considerando la rete italiana autostradale complessiva di circa 7.318 km, risultan solo 1,6 punti di ricarica veloce ed ultraveloce ogni 100 km.