Avvertenza: questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per ulteriori informazioni o per negare il consenso all'installazione di tutti o di alcuni cookie si veda l'informativa sui cookie.

18
Mer, Set
Advertisement

L’ investimento nella filiera italiana del gas metano rientra tra le scelte che il governo ha definito con chiarezza nella Strategia Energetica Nazionale.

La 27esima edizione di Autopromotec – rassegna internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico – si è svolta a Bologna dal 24 al 28 maggio all’insegna dell’innovazione, della tecnologia e dell’internazionalizzazione.

Il 16 e il 17 settembre si svolge la dodicesima edizione del rally di regolarità riservato ai veicoli ecologici nato nella Repubblica del Titano e poi esportato in tutto il mondo.

Al 1° Salone Internazionale dell’Automobile di Monaco, che si è svolto a Monte-Carlo dal 16 al 19 febbraio, protagonisti i carburanti alternativi, grazie alla partecipazione di due marche storiche dell’automotive e del motorsport: Montecarlo Automobile, casa costruttrice di supercar del Principato e Tecno, scuderia automobilistica italiana che ha gareggiato in F3, F2 e F1 a cavallo tra il 1966 e il 1973, che avevano annunciato la loro unione lo scorso dicembre al Motorshow di Bologna.

Si ottiene dagli scarti di biomasse di origine agricola o dalla frazione organica dei rifiuti solidi urbani da raccolta differenziata. Il suo consumo avviene quasi senza emissioni climalteranti. Chimicamente uguale al metano fossile (o gas naturale) è utilizzabile in miscela o in sostituzione del metano.

Successo per il Motorshow, dopo due anni di assenza: dal 3 all’11 dicembre più di 200 mila visitatori, 43 marche auto, 200 espositori, 12 le anteprime nazionali ed oltre 35mila test drive.

Altri articoli...